Perché è il momento perfetto per concederti una “sleepcation”

Menu di cuscini a disposizione degli ospiti, sleeping hotel e luoghi dove il riposo è considerato sacro. Ecco le vacanze all'insegna del "dolce dormire" che tutti ci meritiamo

“Aprile, dolce dormire” recita il famosissimo proverbio italiano. Un invito, se così vogliamo interpretarlo, a staccare la spina da tutto e da tutti, per rigenerare mente e corpo e per ricaricare la batteria. Perché è vero che la ricerca del tempo libero per riposarsi sembra quasi un’utopia, ma è vero anche quando l’abbiamo, non ci dedichiamo mai troppo a noi stessi. Quindi perché limitarci a farlo solo un mese l’anno?

Ed è forse da questa consapevolezza che è nato il concetto di sleepcation, di cui via abbiamo già parlato in questo articolo. Una vacanza all’insegna del sonno perfetta per tutte quelle persone che hanno voglia e necessità di recuperare tutte le energie sperperate durante l’anno. E quale occasione migliore, se non questa, per concedersela?

La sleepcation si configura come un vero e proprio rituale del benessere: non esistono orari o impegni prorogabili, il lavoro e i pensieri stressanti vengono lasciati fuori dalla porta dell’alloggio. Tutto quello che dovete fare è dormire, ogni volta che ne sentite bisogno.

Il consiglio, ovviamente, è quello di optare per alloggi immersi nella natura, come nei pressi del mare, di un lago o in un bosco, così da conciliare tutti i benefici di un sonno di qualità con quelli del contatto con la natura. E se non sapete da dove cominciare, potete sempre affidarvi a chi propone le vacanze del sonno.

Consapevoli di questo nuovo modo di fare vacanza, che più che una tendenza è quasi una necessità per molte persone, strutture ricettive e grandi catene alberghiere hanno ampliato i loro servizi proprio per consentire ai viaggiatori provenienti da tutto il mondo una vacanza all’insegna del riposo. Volete qualche esempio?

Il Mandarin Oriental di Ginevra, in Svizzera, offre agli ospiti un pacchetto relax completo che comprende anche una consulenza sul riposo personale. Dopo un test del sonno gli esperti della clinica Cenas forniscono tutta una serie di tips and tricks per migliorare la qualità del riposo notturno.

A New York, che è riconosciuta universalmente come la città che non dorme mai, ha aperto il primo hotel del sonno: l’Equinox Hotel. Si tratta di una struttura ricettiva dove il sonno viene preso seriamente e tutto è pensato nei minimi dettagli per garantire il migliore riposo degli ospiti. Il motto dell’hotel? “Assicurati che ogni notte di sonno sia un sogno che si avvera”.

In attesa della nascita di altri sleeping hotel dove trascorrere le vacanze, il produttore di materassi Hästens, ha inaugurato le sue Sleep Spa. Luoghi in cui il riposo è considerato sacro. Per ora ce ne sono diverse negli Stati Uniti e una anche a Coimbra, in Portogallo.

Gli altri hotel stanno cercando di adeguarsi, sono in molti, infatti, a proporre già agli ospiti un menu di cuscini: si sfoglia la brochure e si scegliere quello più adeguato per il proprio riposo! E voi siete pronti a stravolgere il vostro modo di fare vacanza?

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Perché è il momento perfetto per concederti una “sleepcation&#...