Se sei stanco e giù di corda, la vacanza ideale per te si chiama sleepcation

Più di una tendenza, un nuovo modo di concepire la vacanza all’insegna del sonno

Se non ricordate neanche più l’ultima volta che vi siete sentiti pieni di energia e rilassati, la sleepcation è la vacanza ideale per voi.

Organizzarla è più semplice che pronunciarla: si sceglie un weekend o un paio di giorni liberi, in base ai propri impegni lavorativi e quotidiani, e si dorme il più possibile.

La vita contemporanea, del resto, ci fa perdere di vista molte cose, tra cui il riposo. La società in cui ci dimeniamo ogni giorno è estremamente veloce e frenetica e molto spesso ci ritroviamo a dormire pochissime ore e male. Il sonno influisce su numerosi fattori della nostra vita, tra cui quelli che incidono sul benessere fisico e mentale. Ma grazie alla tendenza della sleepcation, è possibile recuperare un po’ di quello che abbiamo perso.

Come funziona la sleepcation? Poche, anzi pochissime regole per una vacanza rigenerante all’insegna del recupero delle energie.

La prima cosa da fare, quando si sceglie di partire per una sleepcation, è prendersi più tempo possibile per dormire, ogni volta che ne sentite l’esigenza. Anche le sveglie vanno staccate e lo spazio dove si dorme deve essere completamente libero da luci artificiale. Al contrario, procuratevi una lampada a olio oppure accendete delle candele.

Evitate smartphone, televisori e device vari, soprattutto nelle ore serale: i loro schermi, infatti, emettono luce blu che impedisce alla ghiandola pineale la produzione di melatonina, prezioso ormone del sonno.

Per quanto riguarda il luogo della vostra vacanza in realtà, non occorre allontanarvi poi molto. Il nostro consiglio è comunque quello di scegliere una destinazione immersa nella natura: trascorrere del tempo al lago o in montagna fa bene al corpo e al cervello e risvegliarvi in queste suggestive atmosfere non farà che farvi stare meglio.

I vantaggi di una vacanza all’insegna del sonno sono tantissimi. Al ritorno dalla sleepcation probabilmente vi ritroverete a dormire fino a dieci ore a notte, ma questo è più che normale in quanto il vostro orologio interno si sta autoregolando e sta fornendo al corpo il tempo necessario per rigenerarsi.

Nel giro di qualche settimana, in automatico, il vostro corpo vi condurrà nella giusta direzione scegliendo la quantità ottimale di ore in cui dormire per trovare il benessere. Anche l’umore migliorerà così come il fisico: è risaputo infatti che il sonno incide anche sul peso.

Questo è tutto. Non è poi così complicato in fondo, e i benefici sono tantissimi: siete pronti a partire?

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Se sei stanco e giù di corda, la vacanza ideale per te si chiama&nbsp...