Celebrare un matrimonio in crociera: come fare

Il sogno di molte persone è quello di sposarsi in crociera, per coronare l’idillio d’amore: ora è possibile farlo, ecco i dettagli da conoscere per l'evento

Non c’è nulla di più romantico che giurarsi amore eterno davanti al tramonto sul ponte di una nave: ora è possibile fare tutto questo con i matrimoni in crociera. Se fino a qualche anno fa restavano solo un sogno nel cassetto, ora invece sono realtà. I matrimoni a bordo delle navi da crociera sono sempre più richiesti, per questo alcune compagnie di navigazione hanno creato degli appositi servizi di wedding planner, per rispondere alle esigenze dei passeggeri.

In alcuni casi, il matrimonio celebrato a bordo è anche più semplice da realizzare, rispetto a uno classico a terra: basta acquistare un pacchetto all inclusive e il gioco è fatto. In questo caso quindi, si viene contattati da un wedding planner o da un’agenzia che organizza eventi, il cui lavoro è quello di rendere ogni sogno realtà. Il prezzo può variare in base al tipo di cerimonia che si vuole celebrare, ma soprattutto in base al numero degli invitati. Esistono pacchetti base che partono da 500 euro, fino ad arrivare a diverse migliaia di euro per cerimonie più complesse. Anche i pacchetti base comprendono comunque la torta nuziale, lo champagne, il bouquet della sposa e il servizio fotografico. Se ci si vuole sposare proprio da soli, si possono anche “noleggiare” i testimoni a bordo della nave, in modo da avere la libertà di scegliere se partire in solitaria oppure in compagnia degli amici e dei parenti.

Se si vuole organizzare invece una cerimonia più complessa, ci sono tutte le opportunità di personalizzazione, partendo dal check-in prioritario per gli sposi e per chi partecipa al matrimonio. Si può inoltre affittare una sala, si può avere un concerto live o un DJ set, si possono avere i fuochi d’artificio, le decorazioni e addirittura un attestato firmato dal comandante della nave. E il viaggio di nozze? In questo caso, potrebbe iniziare un minuto dopo il termine della cerimonia, con un bel trattamento rilassante per la coppia. Il problema del matrimonio in crociera è che non ha valore legale, pertanto sarà opportuno celebrare prima il rito civile e in seguito il rito simbolico a bordo della nave. C’è un’unica eccezione: la compagnia Princess Cruises è la sola a poter celebrare dei matrimoni validi legalmente, in quanto tra le acque delle Bermuda, il matrimonio è ufficiale a tutti gli effetti.

 

Celebrare un matrimonio in crociera: come fare