Sulla ferrovia a cremagliera più ripida del Giappone

A Ovest di Tokyo c'è il parco del Monte Takao, la montagna sacra dei giapponesi: per salire si prende un trenino molto speciale

A Tokyo, non lontano dall’indaffaratissimo centro, con i suoi grattacieli e le migliaia di luci al neon, c’è un angolo di paradiso.

È il Parco regionale di Takao Meiji-no-mori, meglio conosciuto come Monte Takao, a Ovest di Tokyo, al margine orientale dalla catena montuosa del Kanto. Per i giapponesi è una montagna sacra.

Sulla sua cima si erge il Tempio di Yakouin, meta di pellegrinaggio da 1200 anni. Fu fatto costruire dall’Imperatore Shomu nell’anno 744.

Il monte Takaosan è anche un luogo dove gli abitanti di Tokyo amano andare a passeggiare: ci sono sette diversi percorsi tematici che si possono seguire. Il meglio di sé lo dà in autunno, quando i colori del foliage (in giapponese, ‘koyo’) lo trasformano nella tela di un pittore. Ma molti giapponesi e tanti turisti ci vanno anche a primavera quando fioriscono i ciliegi e il parco diventa una macchia rosa visibile dalla città.

Un luogo incantevole, dove si passeggia tra sentieri perfettamente battuti o asfaltati, in mezzo alla natura incontrando di tanto in tanto qualche simpatica scimmietta e le statue di Tengu, un altro simbolo del Monte Takao. Il Tengu è una figura mitica dal naso oblungo, l’immagine divinizzata di un uomo che ha imparato una disciplina ascetica rigorosa fra le montagne e che ha acquisito un potere magico e spirituale. Dove regna il silenzio: un polmone in città dove fare il pieno di aria buona e dove meditare.

Ma una visita al Monte Takao vale il viaggio anche per il trenino a cremagliera che si può prendere per salire fin sulla cima dei suoi 600 metri (molti preferiscono salire a piedi) e che ha dell’incredibile.

Si tratta della ferrovia a cremagliera più ripida del Giappone: la massima pendenza è di 31,18°. Il treno parte piano, con le sue grandi finestre ai quattro lati che regalano una vista panoramica incredibile della montagna, attraversando boschi e tunnel. In soli 6 minuti si arriva in cima alla montagna. Ma per raggiungerla a un certo punto la salita diventa ripidissima. Ai 135 passeggeri che può ospitare il trenino con soli due vagoni viene chiesto di reggersi bene per non scivolare dalla panchina di legno.

La monorotaia si sdoppia solo in un punto, per consentire al treno che sopraggiunge nella direzione opposta di passare. Il viaggio è breve ma è mozzafiato. Come mozzafiato è la vista che si gode dalla cima del Monte Takao una volta arrivati. Si ha una panoramica di Tokyo dall’alto, di Yokohama e del Monte Fuji, soprattutto nelle giornate limpide.

Di giorno sul monte ci sono parecchi visitatori, ma la sera a vegliare sul monte restano solo alcuni monaci che vivono nei pressi del tempio. Di giorno è possibile pranzare nei loro alloggi e visitare la loro casa. Anche questa è un’esperienza nell’esperienza.

Il Monte Takao si raggiunge in treno con la Keio Line, scendendo alla fermata di Takaosanguchi. Dal centro di Tokyo dista meno di un’ora.

Sulla ferrovia a cremagliera più ripida del Giappone