Cosa fare a Natale in Abruzzo

Dai treni turistici alle piste da sci: ecco l'intrigante offerta della regione Abruzzo per il periodo natalizio

Perché non trascorrere il Natale in Abruzzo? Ecco una panoramica dell’affascinante offerta turistica proposta dalla regione, per gli amanti del relax e dello sport.

Per molti novembre è un mese di passaggio, utile ad abituarsi lentamente a un clima un po’ più rigido, ma soprattutto a prepararsi al Natale. C’è chi decide di trascorrerlo a casa, circondato dai propri cari, e chi invece sta già studiando una strategia per staccare un po’ la spina e partire.

Gran Sasso d'Italia

Fonte Foto: iStock

Restando nei confini italiani, una delle regioni più apprezzate per il periodo natalizio è senza dubbio l’Abruzzo. Tante le proposte interessanti per i turisti (e i locali), come gli speciali treni dei mercatini di Natale e non solo.

Esiste infatti una speciale linea ferroviaria che parte da Sulmona e passa per Roccaraso, nella Comunità Montana Alto Sangro e per Campo di Giove, nel Parco Nazionale della Majella. Un tour da sogno, su quella che tutti ormai chiamano la Transiberiana d’Italia. Perché questo nome? È presto detto, considerando i tanti paesaggi desolati attraversati, eppure mozzafiato. Una combinazione unica, che l’Abruzzo regala a chiunque decida di mettervi piede.

A ciò si aggiungono, come detto, i treni dei mercatini di Natale, con tour panoramico che dalla Valle Peligna passa attraverso il Colle Mitra, raggiungendo il Parco Nazionale della Majella. Una volta giunti a 1258 metri, i passeggeri potranno riscaldarsi con dolci tipici della tradizione natalizia e bevande calde. A questo punto si riprenderà il viaggio alla volta dei mercatini di Natale di Roccaraso e Campo di Giove.

Abruzzo - Transiberiana

Fonte Foto: iStock

Da Avezzano a Roseto degli Abruzzi, i mercatini tipici sono davvero tanti e tutti ricchi di colori e tradizioni. Chi non volesse lasciarsi guidare dal treno, potrà sempre organizzare un tour in auto, spostandosi in almeno tre dei sei più famosi. Ad Avezzano bancarelle attive dal 7 dicembre al 9 gennaio. Stessa data d’apertura per Campo di Giove, che concluderà il tutto però dopo pochi giorni, il 10 dicembre. Mercatini lampo anche a L’Aquila, dall’8 al 10 dicembre, e a Pacentro, dall’8 al 9 dicembre. Decisamente più duraturi invece quelli di Pescara e Roseto degli Abruzzi, rispettivamente dal 2 dicembre al 6 gennaio e dall’8 al 31 dicembre.

Spazio inoltre anche agli amanti dello sport, con l’Abruzzo che offre svariati comprensori sciistici, a partire da Alto Sangro, che è il più importante dell’Italia centro meridionale. A disposizione vi sono 90 km di piste, suddivise per difficoltà, con quelle più famose site a Roccaraso: Pratello, Aremogna e Pizzalto.

Abruzzo - Sci

Fonte Foto: iStock

A questo comprensorio si aggiunge poi quello di Campo Felice – Rocca di Cambio, con 28.6 km di piste. Sono 20 invece i chilometri in discesa per Monte Magnola – Ovindoli e, per completare il trittico delle località più celebri, ecco Prati di Tivo, con 15 km. L’offerta turistica in Abruzzo è intrigante per tutti i 12 mesi, all’insegna del relax e del contatto con la natura. Come dire di no a una delle regioni più belle d’Italia.

Cosa fare a Natale in Abruzzo