La Transiberiana d’Italia per i mercatini di Natale

È una delle esperienze più belle da fare durante le festività natalizie

È una delle esperienze più belle da fare durante le festività natalizie. Quella a bordo della cosiddetta Transiberiana d’Italia, la linea ferroviaria che attraversa l’Abruzzo e che, per i paesaggi e gli scorci panoramici, ricorda la Siberia e che, a dicembre, porta ai mercatini di Natale.

L’itinerario è decisamente ricco di fascino. Il treno attraversa la Valle Peligna e l’Alto Sangro, andando alla scoperta di caratteristici borghi di montagna e dei loro mercatini di Natale.

Il percorso della Transiberiana d’Italia

Il viaggio, organizzato dalla Fondazione FS e che prende il nome di Ferrovia dei Parchi, prevede due itinerari, ciascuno con due partenze a orari diversi: Sulmona – Campo di Giove – Roccaraso e Sulmona – Campo di Giove – Castel di Sangro. Il treno percorre la vecchia linea ferroviaria ordinaria da Sulmona a Isernia, riaperta come ferrovia turistica una decina di anni fa con treni storici. La linea ferroviaria ha un dislivello che passa dai 328 metri sul mare di Sulmona ai 1.268 metri di Roccaraso. Le corse del treno storico sono già partire a inizio novembre e proseguiranno nel mese di dicembre -17, 18, 19, 26, 27, 28, 29 e 30 – fino a inizio gennaio 2022, dal 2 all’8 tutti i giorni.

Gli orari dei treni da Sulmona a Roccaraso

Il primo treno che da Sulmona arriva a Roccaraso si chiama Ferrovia dei Parchi: altipiani Maggiori d’Abruzzo e parte alle ore 9.00. L’itinerario panoramico di montagna sale verso le pendici della Majella e gli altipiani d’Abruzzo, toccando la quota massima della linea a quasi 1.300 metri. L’arrivo a Roccaraso è previsto alle ore 10.40. Dalla stazione si raggiunge il centro del paese allestito a tema natalizio per la visita dei caratteristici mercatini. Il treno storico riparte alle 14.30 alla volta di Campo di Giove, con arrivo previsto alle 15.10 per la seconda sosta prolungata di giornata. Dalla stazione ferroviaria si raggiunge in pochi minuti a piedi piazza Duval e Palazzo Nanni, allestiti per le feste di Natale con le caratteristiche casette. La partenza per il rientro è prevista alle 18.15, per arrivare a Sulmona alle 19.00.

Il secondo treno parte più tardi, alle ore 10.15 con arrivo alle 11.15 per la prima sosta a Campo di Giove. La ripartenza del treno storico dalla stazione è prevista alle 15.10 alla volta di Roccaraso con arrivo previsto alle 15.50 per la seconda sosta. La ripartenza del treno storico dalla stazione è alle 18.30, per fare rientro a Sulmona alle 19.50.

Gli orari dei treni da Sulmona a Castel di Sangro

Il primo treno storico che da Sulmona va a Castel di Sangro si chiama Ferrovia dei Parchi: l’alto Sangro e parte alle ore 8.45 per arrivare a destinazione alle ore 11.10. Dalla stazione si raggiunge il centro del paese lungo via XX Settembre allestito a tema natalizio per la visita dei caratteristici mercatini in piazza Patini e del villaggio di Natale in piazza Plebiscito. Alle 14.20 il treno riparte alla volta di Campo di Giove, con arrivo previsto alle 15.45. La ripartenza del treno storico dalla stazione è prevista alle 18.15 con arrivo a Sulmona alle 19.00.

Il secondo treno storico parte invece alle 10.00 con arrivo a Campo di Giove alle 11.00 e a Castel di Sangro alle ore 15.45 e riparte alle 18.45 con rientro finale a Sulmona previsto alle 20.40.

Il treno storico

Il treno che parte da Sulmona è un treno storico con locomotiva diesel e con carrozze degli Anni ’30 di tipo “Centoporte” e “Corbellini“. Le prime sono state usate dalle ferrovie italiane fino agli Anni ’80 e sono così chiamate proprio perché sono caratterizzate da numerose porte per ogni fiancata (fino a dieci nel caso di alcune vetture) allo scopo di favorire la rapida salita e discesa dei passeggeri.

Le Corbellini, invece, che prendono il nome dall’ex ministro dei Trasporti, Guido Corbellini, furono inizialmente concepite come vetture di Terza classe, fino alla seconda metà degli Anni ’50, quando la Terza classe fu abolita e quindi furono riclassificate come vetture di Seconda.

Misure anti Covid a bordo dei treni

Dal 6 dicembre 2021, per viaggiare a bordo dei treni storici è obbligatorio il possesso di un Green Pass valido, a esclusione dei minori di 12 anni e dei soggetti esenti dalla campagna vaccinale. È obbligatorio indossare la mascherina, di tipo chirurgico o superiore, per coprire naso e bocca. La violazione di tali obblighi comporta l’intervento delle forze dell’ordine e l’interruzione del servizio alla prima stazione utile.

Inoltre, a bordo dei treni sono state potenziate le attività di sanificazione e disinfezione e sono stati installati dispenser di disinfettante per le mani. Il personale dotato dei sistemi di protezione quali mascherine e guanti ed è stato introdotto un nuovo criterio di prenotazione dei posti a bordo che garantisce il rispetto delle distanze di sicurezza prescritte dalle autorità sanitarie.

Tansiberiana d'Italia Natale

Il treno storico dei mercatini di Natale d’Abruzzo

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La Transiberiana d’Italia per i mercatini di Natale