Borghi e paesini da visitare vicino a Bologna

Scopri tutti i borghi ed i paesini vicino Bologna in cui vale la pena fare una gita o passare un tranquillo e rilassante weekend

Bologna è circondata da piccoli paesini e borghi medievali incastonati in panorami meravigliosi, con strutture architettoniche magnifiche e viuzze piene di storia e vita. Queste piccole perle nascoste non aspettano altro che essere ammirate e scoperte da viaggiatori curiosi che hanno voglia di lasciarsi alle spalle la frenetica vita cittadina ed immergersi nelle atmosfere fiabesche che solo i piccoli borghi antichi possono regalare.

Abbiamo selezionato alcune località vicino Bologna che vale assolutamente la pena di scoprire. Ognuna di queste piccole perle è unica a modo suo, basta decidere quale fa per te. Oppure, perché no, visitarle proprio tutte senza lasciarsene sfuggire nemmeno una!

Dozza: il borgo medievale dipinto

Questo borgo medievale si trova a sud di Bologna, a 6 chilometri da Imola, conta appena 1000 abitanti e fa parte dei “Borghi più belli d’Italia”. Posto sul crinale di una collina che si erge sulla valle del fiume Sellustra questo piccolo paesino è dominato dall’arte urbana che dona luce, vitalità e colore a tutte le case, le botteghe e le piazze.

Grazie al Biennale del Muro Dipinto, che ha visto la partecipazione di centinaia di artisti contemporanei, le mura della piccola Dozza si sono riempiti di opere d’arte fin dagli anni ’60. Sono più di cento le opere d’arte firmate da alcuni dei più grandi nomi dell’arte contemporanea che accompagnano il visitatore lungo le suggestive stradine di questa vera e propria galleria d’arte a cielo aperto.

Molto suggestivo è anche il centro storico, che conserva ancora intatto il proprio tessuto edilizio dallo stampo medievale. Da non dimenticare inoltre, una visita alla possente Rocca Sforzesca, posta proprio all’apice del paese. I suoi sotterranei ospitano l’imperdibile Enoteca Regionale in cui sono esposte più di 800 etichette selezionate e dove è possibile fare degustazioni guidate da sommelier professionisti.

Il borgo di San Pietro di Ozzano

Questo piccolissimo borgo situato ai confini del meraviglioso Parco Regionale dei Gessi Bolognesi era, in epoca medievale, uno dei castelli eretti in difesa della Via Emilia. Quello che resta oggi a testimonianza delle funzioni strategiche e difensive di questo borgo è una bellissima torre, restaurata di recente, che faceva parte delle mura del castello.

L’atmosfera di San Pietro di Ozzano è rimasta d’altri tempi e all’interno delle sue mura è ancora possibile vedere la chiesa di San Pietro, appartenente all’epoca medievale e le antiche “Fontane delle Armi”, risalenti al XV secolo, chiamate così in onore della famiglia bolognese che aveva in questo luogo una residenza signorile.

La Scola

Il borgo medievale di Scola, risalente al XIV secolo, è uno dei meglio conservati dell’Appennino bolognese. Nato come quartiere militare, posto a difesa del centro monastico di Montovolo, il piccolo borgo fortificato era di grandissima importanza non solo economica e commerciale, ma anche religiosa.

Visitare il borgo di Scola è come perdersi in un’altra epoca, le stradine del borgo sono piene di simboli nascosti, lasciati dai costruttori e dagli artisti sulle mura della città. Vale la pena fare visita all’Oratorio di San Rocco, costruito nel 1481 con i blocchi di arenaria e alla trecentesca Villa Parisi, appartenuta alla famiglia che è stata proprietaria del borgo fino al 1700. A custodire la piccola cittadina incantata è un maestoso cipresso alto 25 metri di oltre 700 anni, diventato un vero e proprio monumento naturale del paese.

Malacappa

Anche a Malacappa il tempo sembra essersi fermato. Questa piccola borgata suggestiva è situata a circa quattro chilometri da Argelato, lungo gli alti argini del fiume Reno e merita senz’altro una sosta se amate le atmosfere miti e le persone cordiali di una volta. A Malacappa è ancora tutto come un tempo, con piccole casette, vecchietti seduti fuori al bar a fare due chiacchiere e la piccola trattoria che serve tradizionali piatti gustosi.

Il complesso feudale di Selva Malvezzi

Distante circa 7 chilometri da Molinella, Selva Malvezzi è un vero e proprio complesso feudale quattrocentesco incastonato nel verde della pianura bolognese, appartenuto all’omonima potente famiglia nobiliare. Pur essendo stato rimaneggiato nel XVII secolo il borgo conserva tuttora il suo aspetto originario. Il suo nucleo centrale è costituito dal notevole palazzo padronale e il palazzo del Governatore che colpisce per la sua splendida facciata sormontata dall’orologio e dalla campana.

La roccaforte medievale “Il Palazzaccio” è una delle poche fortezze rinascimentali rimaste nella pianura bolognese. Purtroppo però l’edificio si trova oggi in pessime condizioni. La cittadina colpisce il visitatore con i suoi scorci e i suoi paesaggi di una volta, un piccolo mondo a sé stante, circondato dal verde della pianura bolognese.

Pieve di Cento, la piccola Bologna

Nella pianura bolognese, lungo il corso del fiume Reno, sorge Pieve di Cento, soprannominata anche “piccola Bologna”. La caratteristica di questo graziosissimo borgo infatti sono i suoi lunghi portici, che corrono lungo tutto il centro e permettono di visitarlo facilmente anche durante la stagione piovosa. Gli amanti dell’architettura urbanistica possono fare un vero e proprio percorso storico, attraversando il centro modellato su un castrum romano, passando per il paese che ha conservato il suo aspetto medievale, rinascimentale e barocco.

L’antica Monteveglio

Considerata in passato la più importante roccaforte della zona, la cittadina di Monteveglio riporta alla mente un’epoca di lotte e assedi con la sua torre e l’abbazia che svettano sopra la cima del colle dove è posizionata. Un altro piccolo gioiello che deve essere assolutamente preso in considerazione se si è in cerca di borghi da visitare vicino Bologna.

Il visitatore viene accolto all’ingresso da un’affascinante porta ad arco merlata, affiancata dalla torre castellana, i resti dell’originaria fortezza. Seguendo la strada acciottolata è possibile ammirare edifici storici fino ad arrivare alla magnifica Abbazia di Santa Maria, un imponente edificio costruito in epoca romana sui resti di un sito ancora più antico le cui tracce sono ancora visibili all’interno della suggestiva cripta.

Brisighella

Brisighella, detta “la città dell’olio”, dista solamente un’ora di macchina da Bologna, ai confini del Parco Regionale della Vena del Gesso. L’ospitalità di questo piccolo borgo e il turismo sostenibile gli è valso il titolo di “Borgo più bello d’Italia”. Un luogo tranquillo in cui godere dell’atmosfera storica, delle prelibatezze enogastronomiche e partecipare alle numerose iniziative artistiche e culturali.

Verucchio

Culla dei Malatesta e, ancor prima, della civiltà villanoviana, circondato dalla bellezza paesaggistica della Valle del Fiume Marecchia, questo borgo merita sicuramente una visita soprattutto in una bella giornata così da poter godere dei panorami mozzafiato offerti dai punti più alti della città.

Gualtieri

Il borgo di Gualtieri, ad un centinaio di chilometri da Bologna, è un capolavoro dell’urbanistica del tardo cinquecento. Fu proprio qui che il celebre pittore Ligabue passò molti anni della sua vita come testimonia il Palazzo Bentivoglio, che ospita il Museo Documentario dedicato proprio a lui.

Fiumalbo

Gli amanti della montagna alla ricerca di paesini da visitare vicino Bologna dovrebbero fare una piccola gita nella cittadina di Fiumalbo, dominata da un lato dal Monte Cimone e dall’altro dal Monte Lagoni. Qui è la natura a dominare il paesaggio e ad essere rimasto lo stesso di un tempo non è solo il borgo, ma anche le sue tradizioni.

Montegridolfo

Baluardo di confine fin dal Medioevo, questa piccola gemma è composta da un castello malatestiano che racchiude l’antico borgo, perfettamente conservato grazie alle attività di restaurazione. Un luogo sospeso tra spazio e tempo, capace di regalare grandi emozioni agli amanti del passato.

Premilcuore

Un borgo medievale vicino Bologna davvero capace di rapire il cuore dei propri visitatori. Gli appassionati della natura troveranno qui un luogo di pace e quiete lungo il fiume Rabbi, noto per le sue cascate e grotte mentre gli amanti della storia e dei misteri potranno scoprire le leggende che avvolgono le origini di questo posto meraviglioso.

Castell’Arquato

Arroccato lungo la collina che domina il paesaggio lungo la val d’Arda, il Castell’Arquato è forse uno dei borghi più suggestivi da visitare nei dintorni di Bologna. Ha mantenuto il suo aspetto originale così bene da essere stato scelto come set per il famosissimo film Ladyhawke. I suoi musei e le manifestazioni folkloristiche permettono al visitatore di staccarsi completamente dalla realtà e di viaggiare nel tempo.

Longiano

Roccaforte dei Malatesta e un caposaldo della Linea Gotica, Longiano, in provincia di Forlì-Cesena, è un magnifico borgo posizionato su un colle proprio al limite della valle del Rubicone. La città è piena di arte e di storia e la valle che la circonda offre agli amanti della natura la possibilità di esplorare strade e sentieri immersi nel verde.

Borghi e paesini vicino a Bologna

Il borgo di Verucchio, in Emilia Romagna

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Borghi e paesini da visitare vicino a Bologna