Weekend insoliti in Umbria, tra vigneti e luoghi sacri

Trascorrere un weekend insolito tra i vigneti e le chiese in Umbria

L’Umbria è una regione italiana situata al centro della penisola. Gli Appennini fanno da cornice a splendide valli ricche di vigneti e uliveti, nonchè caratteristiche chiese e luoghi sacri. E’ quindi la meta ideale per trascorrere un insolito weekend all’insegna dell’arte, della natura, della spiritualità e del buon cibo fatto in casa.

L’itinerario ideale per abbinare tutte le caratteristiche sopra esposte, è quello che comprende i paesi di Santa Maria degli Angeli e Assisi, il primo situato a valle e l’altro sulle pendici del monte Subasio. E’ tra questi luoghi che si svolge la vocazione e la vita di preghiera di San Francesco. Il weekend ideale si snoda partendo dalla Basilica di santa Maria degli Angeli, che contiene la porziuncola, una piccola chiesetta dove il santo e i suoi seguaci pregavano all’inizio della loro vocazione. Dentro la Basilica vi è un percorso interno che permette di visitare oltre alla cella del santo, anche il famoso roseto senza spine, che fiorisce qui dal 1200.

La seconda tappa del weekend ideale è il borgo medievale di Assisi. La visita può partire dalla Chiesa di Santa Chiara, spostandosi per quella principale dedicata a San Francesco, arrivando a quella di San Rufino, dove è possibile visitarne i sotterranei pagando appena tre euro di ingresso. L’ultima tappa è da riservare alla Rocca Maggiore, antica costruzione in pietra che sovrasta Assisi, ora come un tempo; si trattava infatti di una fortezza da cui veniva controllata la valle.
Mentre vi trovate ad Assisi è d’obbligo visitare l’Eremo delle Carceri, dove ora sorge un convento circondato da una zona boschiva collegata direttamente al Monte Subasio attraverso una serie di sentieri percorribili a piedi. In cima al monte potete visitare anche il Museo di Paleontologia che raccoglie una collezione di crostacei fossili trovati in loco.

Tra la visita di una chiesa e quella di un museo, nel vostro weekend è inutile dire che una tappa in uno dei molti ristorantini della zona è obbligatoria. Molti di questi locali hanno grandi vetrate che danno sulla valle e sul monte, con panorami spettacolari. La cucina umbra è molto varia ed appetibile. Potrete assaggiare alcune delle specialità locali, come gli strangozzi al tartufo, un particolare tipo di pasta fatta in casa condita con olio d’oliva e il pregiato tartufo nero di Norcia, oppure le costine di agnello al forno con le patate, da abbinare a un bel vino rosso come il Rubesco o il Sagrantino.

Weekend insoliti in Umbria, tra vigneti e luoghi sacri