Se vuoi sentirti in paradiso, visita l’Isola del Giglio

L'Isola del Giglio è piccola, ma assolutamente unica nel suo genere, un vero e proprio paradiso per i turisti

Se amate il mare, ma anche la cultura, la natura, la storia, l’arte, il divertimento, e non volete allontanarvi dall’Italia, la meta ideale è l’Isola del Giglio, situata di fronte al Monte Argentario, nell’Arcipelago Toscano.

Un vero e proprio paradiso per i turisti, variegato e ospitale, nonostante sia estesa appena 21 Km. Una delle attrazioni maggiori è rappresentata senz’altro dalle spiagge e dal mare, tra suggestive calette e scogliere incontaminate. La spiaggia più famosa è quella di Campese, nota per la sabbia rossastra, e per la posizione particolare, con un faraglione a sud, e una torre medicea a nord, che la incorniciano. Ma anche le spiaggette e le cale più piccole, e meno conosciute, sono altrettanto belle da raggiungere, magari noleggiando una barchetta. Come Cala dell’Allume o Cala del Corvo, entrambe perfette per gli appassionati di snorkeling.

Il mare dell'isola del Giglio

E che dire di Giglio Porto, il luogo più animato di tutta l’isola, con tanti ristorantini, negozi e locali pieni di gente, nonché punto di partenza ideale per camminate alla scoperta di questa meraviglia. Non solo mare però, l’Isola del Giglio custodisce un borgo medievale di bellezza unica, Giglio Castello, a quattrocento metri di altezza. Passeggiare lungo i vicoli e le stradine medievali è una delizia per gli occhi, ma anche per il palato, visto che qui si possono gustare le delizie dell’isola, in uno dei tanti ristoranti del borgo. Tra i luoghi di maggiore interesse si annoverano la Chiesa di San Pietro, che custodisce il tesoro di Papa Innocenzo XIII, e la Rocca Aldobrandesca, che domina tutto il territorio.

L'isola del Giglio

Un’altra meraviglia è rappresentata dalla natura, con una vegetazione mediterranea molto singolare, caratterizzata dalla presenza di lecci, sugheri, ciclamini, corbezzolo, erica. Per non parlare dei vitigni da cui deriva il vinello gigliese, una vera prelibatezza. Infine, se capitate nel periodo giusto, non dovete perdervi una delle tante ricorrenze tradizionali, come la famosa festa di San Lorenzo, patrono dell’isola, che si celebra il 10 agosto, o ancora il Palio Marinaro, una regata davvero unica, e la processione a mare della Madonna Stella Maris, a metà agosto, davvero suggestiva. Insomma, l’isola del Giglio è un piccolo paradiso che vale la pena visitare almeno una volta nella vita!

Se vuoi sentirti in paradiso, visita l’Isola del Giglio