Come arrivare alla spiaggetta dell’Arcomagno a San Nicola Arcella in Calabria

La spiaggetta di Arcomagno a San Nicola Arcella è una delle più suggestive e spettacolari di tutta la Calabria. Ecco come raggiungere questa piccola perla affacciata sul Tirreno.

La Riviera dei Cedri richiama da sempre un turismo esigente che privilegia la bellezza della natura, e che cerca paesaggi incontaminati e spiagge selvagge. Per chi va in vacanza in Calabria, una delle mete più caratteristiche è sicuramente la spiaggia dell’Arcomagno a San Nicola Arcella, piccolo comune in provincia di Cosenza affacciato sul mare blu e cristallino della Riviera Calabrese.

Il Golfo di Policastro è una delle meraviglie della Calabria con spiagge di straordinaria bellezza. Una delle spiagge più belle e affascinanti della costa è quella dell’Arcomagno. Attenzione, però, per raggiungere la spiaggetta dell’Arcomagno bisogna prendere un sentiero che attraversa un paesaggio selvaggio, di rocce scoscese. Una sabbia finissima e l’acqua cristallina del mare sono la giusta ricompensa a tanta fatica fatta per arrivarci.

La spiaggia dell’Arcomagno

La spiaggia dell’Arcomagno è nota anche come la spiaggia di Enea ed è una piccola laguna della lunghezza di circa 25 metri. La spiaggia è composta da piccoli ciottoli e ghiaia e il mare che la bagna è pulito e cristallino. La spiaggia dell’Arcomagno deve il suo nome alla presenza di un grande arco di roccia che la protegge dal mare e che la rende unica nel suo genere. Questo piccolo angolo di Calabria fu un punto di attracco dei Saraceni diretti in Italia e prende anche il nome di Grotta del Saraceno.

Raggiungere la spiaggetta dell’Arcomagno

La natura incontaminata e lo straordinario scenario in cui è inserita la spiaggetta dell’Arcomagno riescono a ripagare tutti gli sforzi fatti per raggiungerla. La spiaggetta dell’Arcomagno a San Nicola Arcella si trova lungo la costa occidentale calabrese, servita dalla strada statale 18. Bisogna dunque percorrere l’autostrada A3, che va da Napoli fino a Reggio Calabria. Una volta giunti in provincia di Cosenza, bisogna uscire a Lagonero, casello oltre il quale si prende la strada statale 18 per una quarantina di chilometri circa, fino alle indicazioni per Praia a Mare-San Nicola Arcella. La Statale Tirrena Inferiore conduce direttamente lungo il litorale cosentino, arrivando nella località di Marinella.

Lasciata l’auto in uno dei parcheggi presenti lungo la costa, bisogna semplicemente seguire il sentiero con le indicazioni per la spiaggetta dell’Arcomagno e in pochi minuti si arriva a destinazione. Se si riesce a trovare un parcheggio a Marinella, la strada da fare per la spiaggia è abbastanza breve: basta andare verso nord, da cui si gode la vista di una spettacolare scogliera.

Il sentiero che conduce alla spiaggetta dell’Arcomagno a San Nicola Arcella è scavato nella roccia e, pur essendo corto, è un po’ ripido. Bisogna fare attenzione a dove si mettono i piedi, per non scivolare, ed è meglio evitare di portare con sé troppa roba, per muoversi più agevolmente sul percorso. La strada si biforca in due nel punto più alto della scogliera: la spiaggetta dell’Arcomagno è raggiungibile seguendo la deviazione a destra del sentiero.

Spiaggia dell’Arcomagno: meglio al tramonto

In pochi minuti si arriva nel luogo perfetto per una giornata di tuffi, nuotate e abbronzatura in un paesaggio straordinario. Dall’alto del sentiero si gode di un panorama stupendo: si rimane senza parole nel vedere la costa e tutta la Riviera dei Cedri e il profilo della stupenda Isola di Dino. Una volta in zona sarebbe un peccato non visitare anche questo piccolo angolo selvaggio di Calabria. Il momento migliore per godere della bellezza di questa spiaggia è il tramonto, quando il sole si tuffa nel mare. A quest’ora infatti la luce calda del tramonto fa capolino in mezzo all’arco di roccia, creando un’atmosfera magica sulla piccola spiaggia.

Come arrivare alla spiaggetta dell’Arcomagno a San Nicola Arcella in...