Pista ciclabile del Garda: al via il nuovo tratto

Nasce il Sistema nazionale delle ciclovie turistiche, per promuovere la mobilità dolce in Italia

Al taglio del nastro della Ciclovia del Garda il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli aveva promesso: “Stiamo studiando con i tecnici del ministero un piano sulle ciclovie turistiche. Il progetto di mobilità dolce è quello che più permette al nostro Paese di valorizzare il turismo, è quello che fa vedere, con una velocità più leggera, come è quella del pedalare e del camminare, le bellezze dell’Italia”. Promessa mantenuta.

La pista ciclabile più bella d’Europa inaugurata lo scorso 14 luglio, lunga solamente 2 km, ma spettacolare e affascinante, sarà presto prolungata. Questa come molte altre piste ciclabili lungo tutto lo Stivale.

Il ministero ha annunciato di aver stanziato 316 milioni di euro per la nascita del Sistema nazionale delle ciclovie turistiche, al fine di promuovere la mobilità dolce e creare un’ulteriore attrattiva legata alle due ruote a pedali e al turismo sostenibile.

ciclolvia-garda-apertura-taglio-nastro

Alla fine dei lavori, l’Italia avrà una rete di centinaia di chilometri di percorsi ciclabili.

Oltre al proseguimento della ciclovia del Garda da Limone sul Garda (Brescia) verso Riva del Garda, in Trentino, che creerà un vero e proprio anello intorno al lago, le altre piste ciclabili che saranno sviluppate saranno:

– la Ciclovia del Sole: attualmente, con i suoi oltre 2.000 chilometri, è la più lunga d’Italia e collega il Brennero con Santa Teresa di Gallura, in Sardegna, attraversando 11 regioni;

– la Ciclovia del Vento ovvero la dorsale cicloturistica del Po che va da Venezia a Torino;

– il Grande raccordo anulare per biciclette di Roma, il cosiddetto Grab, che dovrebbe essere lungo 44 km;

– la Ciclovia dell’Acquedotto in Puglia e la Ciclovia della Magna Grecia in Calabria, un tracciato di mille chilometri, da Lagonegro, in Basilicata, a Pachino, in Sicilia. L’intenzione è, un domani, di collegarla con quella dell’Acquedotto;

– la Ciclovia della Sardegna che percorre per circa 1.500 km tutta l’isola;

– la Ciclovia Tirrenica, che corre lungo la costa occidentale d’Italia per 2.200 km da Ventimiglia fino a Latina;

– la Ciclovia Adriatica da Trieste a Leuca che, per 1.800 km, è la litoranea per eccellenza e tocca la riviera più ricca di spiagge;

– la Ciclovia Trieste-Lignano Sabbiadoro-Venezia.

ciclovia-garda-biciclette

Pista ciclabile del Garda: al via il nuovo tratto