Gesso, il borgo siciliano d’origine di Jill Biden, la nuova First Lady

I nonni di Jill Jacobs, moglie del nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, arrivano dalla bellissima Sicilia: ecco da dove

Di Gesso, piccola frazione in provincia di Messina, se n’è sempre parlato poco. Ora, invece, grazie all’elezione di Joe Biden come nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, anche un pizzico d’Italia arriva alla Casa Bianca. Tutto merito della First Lady Jill Jacobs, moglie del neo eletto presidente, le cui origini risalgono proprio alla frazione messinese. In questo paese di 600 anime abitavano i nonni che emigrarono negli Stati Uniti in cerca di fortuna: qui il nonno, Gaetano Giacoppa, cambiò presto il cognome trasformandolo in Giacobs per evitare le continue storpiature.

Gli abitanti di Gesso, anche noti come gli ibbisoti, sono orgogliosi che la loro frazione in questi giorni sia su tutti i telegiornali e non vedono l’ora di ospitare la First Lady per farle conoscere gli ultimi parenti rimasti e fare un piccolo tour del paese. Anche perché le cose da vedere qui sono davvero tante e il panorama sullo Stretto e sulle Isole Eolie è davvero splendido. Gesso, infatti, sorge un territorio collinare a ridosso dei Peloritani ricchi di pascoli, boschi e ampi spazi dedicati all’agricoltura.

Dalle origini medievali, Gesso fu un rifugio sicuro per le popolazioni dalle battaglie. Qui, nel tempo, infatti si scontrarono diversi popoli tra cui Saraceni e Normanni: una dura battaglia dove furono proprio gli ultimi ad avere la meglio ed edificarono un antico monastero e una chiesa dedicati a Gregorio Magno, di cui però oggi non si possono vedere più nemmeno i resti. Da vedere, invece, la bellissima Chiesa Madre intitolata a San Antonio Abate. Originaria del Seicento, in stile barocco, mostra statue e opere d’arte di immenso pregio. Interessante, poi, anche la Chiesa della Madonna del Carmine, in pietra, oggi sede di eventi e convegni; mentre il Museo della Cultura e della Musica Popolare dei Peloritani rappresenta una tappa dedicata a chi ama la storia perché si possono ammirare sia strumenti musicali popolari che manufatti legati all’agricoltura tipici del luogo. Non mancano poi, bellissimi palazzi nobiliari nascosti tra le stradine e un piccolo museo dedicato ai Pupi e ai Carretti, tipici delle tradizione siciliana.

Un’ultima curiosità sul nome: la frazione Gesso è stata chiamata così per la presenza di cave di solfato di gesso che sono rimaste attive per buona parte del Novecento.

gesso paese sicilia first lady

Gesso. Fonte: Messinaweb.eu. Foto di Michele Cappotto

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gesso, il borgo siciliano d’origine di Jill Biden, la nuova Firs...