Le più importanti viaggiatrici secondo SiViaggia

Per la Festa della donna abbiamo scelto quattro tra le più grandi donne viaggiatrici della storia.

In occasione della Festa della donna, SiViaggia ha scelto quattro grandi donne che si sono distinte per coraggio, carisma, doti, e forza. Vediamo in dettaglio chi sono.

Samantha Cristoforetti è nata a Milano il 26 aprile del 1977 ed è stata la prima donna italiana a far parte dell’equipaggio dell’Agenzia Spaziale Europea.  Con la missione ISS Expedition 42/Expedition 43 Futura del 2014-2015 ha conseguito il record europeo e il record femminile di permanenza nello spazio in un singolo volo (199 giorni). Si è distinta per il coraggio, per la grande capacità di adattamento, per la tenacia, per l’umiltà e anche per la il suo essere “social”. Grazie al blog di “Avamposto42, guida galattica per terrestri in missione”, ci ha raccontato in diretta spazio-Terra com’è la vita senza forza di gravità, deliziandoci persino con ricette “spaziali” ad hoc, come la ricetta della “Zuppa di legumi a gravità zero”. Auguri a Samanta, grande donna viaggiatrice spaziale.

Frida Kahlo il cui vero nome era Magdalena Carmen Frida Kahlo y Calderón, è stata una celebre pittrice messicana. Si è distinta per le doti artistiche che riassumeva in una frase che rappresentava il suo surrealismo pittorico, diceva che esso è “La magica sorpresa di trovare un leone nell’armadio, dove eri sicuro di trovare le camicie”. Frida è stata la prima donna latinoamericana ritratta su un francobollo degli Stati Uniti, emesso il 21 giugno 2001. L’immagine scelta è un autoritratto dell’artista eseguito nel 1933. Auguri a tutte le artiste come la Kahlo che esprimono loro stesse, le loro emozioni, i sentimenti e le passioni in tutte le arti pittoriche, scultoree e figurative. Frida Kahlo, viaggiatrice nell’arte.

Cleopatra fu l’ultima regina del Regno tolemaico d’Egitto e l’ultima sovrana dell’età ellenistica. Si distinse per la sua forza grazie alla quale riuscì a essere temuta dalla Repubblica romana. Oltre a disporre di una grossa flotta, di un esercito potente e di un regno ricco di risorse, aveva dalla sua parte anche un grande fascino, grazie al quale aveva sedotto due tra i più grandi condottieri romani: Giulio Cesare e Marco Antonio. Cleopatra, imparando perfettamente l’egizio, contrariamente alla sua dinastia che parlava esclusivamente greco, si pose nei confronti del popolo come la reincarnazione della dea Iside. La scelta del suicidio dimostra ancora una volta la sua grande forza e l’incapacità di sottomissione al nemico e agli uomini. Un augurio a tutte le donne potenti e affascinanti, ma allo stesso tempo delicate e profonde. Cleopatra, viaggiatrice nella storia.

Coco Chanel, il cui vero nome era Gabrielle Bonheur Chasnel, è stata una celebre stilista francese morta a Parigi nel 1971. Fondatrice della casa di moda Chanel, ha rivoluzionato il fashion design e la cultura popolare del XX secolo grazie alla geniale idea di valorizzare nella donna l’aspetto maschile per accentuarne il fascino, l’eleganza e lo stile. È questo il concept del tailleur Chanel con giacca senza collo e gonna ben delineata e curata. Dal 1925, grazie a Coco, le donne hanno potuto dire addio a corsetti, gonne a palloncino e indumenti confinanti e ha introdotto anche il nero, non più associato al lutto ma all’eleganza del celebre tubino. Auguri a tutte le donne innovatrici come Chanel, viaggiatrice nella moda, nei secoli e nello stile.

Le più importanti viaggiatrici secondo SiViaggia