Si chiama Corona ed è l’isola del futuro che stavamo aspettando

È il primo territorio al mondo privo di plastica monouso e blue verified. Il suo nome è Corona Island e sarà inaugurata nell'estate 2023

Come ve lo immaginate, voi, un paradiso terrestre? Forse come un’isola tropicale baciata dal sole e bagnata da acque turchesi e cristalline. Un luogo dove la natura, che regna incontrastata, esorta e invita l’essere umano a connettersi con lei. Un posto dove l’ambiente circostante non è solo valorizzato, ma sopratutto tutelato e preservato.

Ecco, è così che ci immaginiamo quell’eden terrestre che appare nella nostra mente quando chiudiamo gli occhi. Ma quello che sembra un sogno è già realtà.

Sì perché l’isola del futuro che stavamo aspettando è già stata creata. Il suo nome è Corona ed il primo territorio al mondo privo di plastica monouso e blue verified. Scopriamola insieme.

Benvenuti a Corona Island

Esiste un luogo straordinario e incontaminato che si prepara a farci vivere l’esperienza più incredibile di una vita intera. Un’isola plasmata da Madre Natura, e circondata da acque dalle mille sfumature di blu, che è stata scelta dall’uomo per diventare un esempio di sostenibilità ambientale.

Il suo nome è Corona Island ed è un sogno che si avvera. La promessa di trasformare questo lembo di terra in un’oasi naturale in cui valori come la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente vengono prima di ogni cosa è stata mantenuta. A dimostrarlo è il fatto che il territorio ha ottenuto il più alto livello di verifica di sostenibilità Blue Standard di Oceanic Global, un riconoscimento che conferma tutta una serie di operazioni volte a proteggere e ripristinare il mondo marino.

L’isola verrà aperta al pubblico nell’estate del 2023 con un’offerta ampia e variegata destinata a famiglie, coppie e viaggiatori in solitaria che desiderano ritrovare quella connessione primordiale con la natura.

A occuparsi personalmente di quella che sarà la meta d’eccellenza dell’ecoturismo, è stata Corona, azienda produttrice di una delle birre più celebri e amate di tutto il mondo, nonché brand di eccellenza del gruppo Ab InBev. Il nome, infatti, è un omaggio alla stessa azienda, ma ci piace anche immaginare che quella corona stia anche ad indicare l’incredibile traguardo raggiunto di prima isola al mondo plastic free.

La prima isola al mondo senza plastica monouso

Situato al largo della costa della Colombia, questo lembo di terra si prepara a diventare un vero e proprio eden, nonché un esempio per tutte le altre destinazioni turistiche. Un paradiso insulare unico nel suo genere completamente privo di plastica monouso il cui obiettivo è quello di incoraggiare gli ospiti a riconnettersi con il mondo naturale attraverso esperienze uniche e autentiche.

Per realizzare tutto questo, Corona ha collaborato con Oceanic Global, organizzazione no profit internazionale, per dare vita alla prima isola Blue Verified, ottenendo i massimi riconoscimenti per aver eliminato totalmente la plastica monouso e per aver adottato le migliori pratiche operativi per la sostenibilità su tutto il territorio.

Dalla costruzione delle strutture ricettive alla produzione di energia, passando per il cibo e le esperienze pensate per gli ospiti che raggiungeranno Corona Island: tutto è stato pensato per valorizzare, rispettare e preservare il territorio.

“Con Corona Island, celebriamo la maestosità e la bellezza della vita all’aria aperta, coinvolgendo i nostri ospiti nella protezione del paradiso”, ha affermato Felipe Ambra, Global Vice President Corona – “Non vediamo l’ora di accogliere i visitatori, riaccendere il loro rapporto con la natura e, si spera, creare più sostenitori dediti alla protezione del nostro mondo naturale”.