La prigione terribile di Vilnius si trasforma nel set delle serie Tv

Era un terrificante luogo di detenzione, con una storia drammatica alle spalle: oggi è il set di Stranger Things 4

Fino a pochi mesi fa era una struttura detentiva imponente e dall’aspetto terrificante, ma con l’arrivo del 2020 ha trovato una nuova destinazione d’uso, che le ha permesso di diventare una location famosa in tutto il mondo. La prigione di Lukiškės ha una storia davvero strabiliante.

L’edificio, che ancora oggi conserva un’atmosfera decisamente austera e misteriosa, sorge nel cuore di Vilnius, la capitale della Lituania, nei pressi dell’omonima piazza Lukiškės. Dopo oltre un secolo di servizio, la prigione ha chiuso i battenti ed è stata trasferita altrove: ciò è avvenuto ufficialmente nell’estate del 2019, anche se sono bastati solo pochi mesi per trovare alla struttura un nuovo utilizzo. Secondo alcune indiscrezioni, rilanciate dai media lituani, il Paese sarebbe stato scelto per girare le riprese di Stranger Things 4, una delle serie tv più famose degli ultimi anni.

A quanto pare, sarà proprio la prigione di Lukiškės a fare da sfondo ad alcune delle scene più emozionanti dei nuovi episodi di Stranger Things. I dettagli non sono stati ancora rivelati, così come non si sa ancora quando avverrà il primo ciak, ma l’attenzione di tutti è ormai rivolta a questo affascinante quanto tenebroso edificio. La sua storia, d’altronde, è terrificante proprio come si potrebbe immaginare guardando le mura che cingono la prigione.

lukiskes

La prigione di Lukiskes – Fonte: Getty Images

Il complesso carcerario di Lukiškės venne edificato a partire dal 1901 sulle ceneri di una vecchia e fatiscente struttura detentiva, con l’obiettivo di avere in piena città un centro di massima sicurezza. Sono molti gli edifici che vennero eretti all’interno delle mura: diversi blocchi detentivi, dei quali molti venivano utilizzati come prigione temporanea per i carcerati in attesa di giudizio o per coloro che dovevano essere trasferiti in altre strutture, le cucine, i bagni, una lavanderia e il complesso di uffici amministrativi. Vi vennero installati anche un ospedale, la chiesa ortodossa di Saint Nicholas e gli appartamenti in cui alloggiavano le guardie carcerarie.

E il suo utilizzo? La prigione di Lukiškės ebbe varie funzioni a seconda del periodo storico preso in considerazione. In origine venne usato dalle autorità polacche per detenere i prigionieri politici della Bielorussia. Tutti coloro che si trovavano dietro le sbarre nel giugno 1941, durante l’invasione tedesca, vennero brutalmente uccisi dalle forze sovietiche. E nel periodo dell’occupazione nazista della Lituania, le carceri servirono per imprigionare migliaia di ebrei provenienti dal ghetto di Vilnius e di polacchi catturati durante la resistenza. La Gestapo condusse la maggior parte dei prigionieri a Ponary, sulle colline che circondano la città, dove si compì un terribile massacro.

Negli ultimi decenni, moltissimi carcerati vennero rinchiusi tra le mura di Lukiškės, fin quando le autorità non decisero di operare il trasferimento. La prigione, in effetti, è diventata via via sempre più obsoleta e bisognosa di lavori di ristrutturazione. Inoltre il problema del sovraffollamento si è fatto così imponente da far sì che il governo scegliesse una nuova località per costruire il carcere e spostare i detenuti. Oggi il complesso è alla ricerca di una sua nuova identità, in transizione verso la sua possibile trasformazione in uno spazio pubblico. Per il momento, lo scorso dicembre 2019 ha ospitato un’esposizione artistica interamente dedicata al tema del cambiamento, che ha permesso ai visitatori di accedere gratuitamente alle carceri e di ammirare bellezze quali l’albero di Natale scolpito nell’acqua e le installazioni luminose.

Dopo aver sbirciato tra le pagine più buie della storia di questo edificio, non ci sorprende che la produzione di Stranger Things 4 sia rimasta affascinata dalla prigione di Lukiškės. D’altronde, possiamo notare che la Lituania sembra essere particolarmente accattivante per quanto concerne il suo lato “cinematografico”. Proprio a Vilnius è stato girato un altro capolavoro televisivo, la fortunatissima serie tv Chernobyl. E ora l’avventura continua.

lukiskes

L’esposizione natalizia alla prigione di Lukiskes – Fonte: Getty Images

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La prigione terribile di Vilnius si trasforma nel set delle serie&nbsp...