Quali sono i posti più sporchi nella stanza di un hotel?

Doccia, letto, telecomando: ecco come difendersi dai microbi che si annidano nella propria camera d'albergo

Non è importante quante stelle abbia l’hotel in cui si soggiorna, o quale sia il costo di una sua stanza: ogni camera d’albergo è un ricettacolo di germi. Ecco quali sono i posti più sporchi, e come comportarsi.

Innanzitutto, la sapevate che è bene evitare di immergersi nelle vasche da bagno degli hotel? Anche quella più elegante e più invitante nasconde un sacco di germi. Cosa fare, dunque? Di certo, non lavarsi non è una soluzione praticabile: evitate di sedervi o di sdraiarvi nella vasca, e optate per una doccia in piedi.

In realtà, neppure la doccia è esente dalla questione microbi: il suo piatto è l’habitat ideale per funghi (che possono causare il piede dell’atleta) e per muffe che possono provocare allergie nelle persone particolarmente sensibili, con naso che cola, starnuti frequenti, occhi arrossati e prurito diffuso. La soluzione? Far scorrere l’acqua calda per un minuto e pulire con un po’ di bagnoschiuma o di shampoo il piatto doccia, prima di entrarvi. Peraltro, far scorrere l’acqua calda permette di pulire anche il soffione che, se non viene sostituito spesso, può portare con sé batteri come quello della Legionella.

Altro luogo pieno di germi, in bagno, è il wc: prima di utilizzarlo, è bene pulirlo con una salvietta igienizzante.

In camera, invece, ad alto rischio è il telecomando per la televisione che – passando di mano in mano – porta con sé un’infinità di germi, considerato anche che non viene pulito dalle inservienti. Soprattutto se avete bimbi piccoli che tendono a portarsi tutto alla bocca, non utilizzate il telecomando così com’è ma posizionatelo in una bustina di plastica trasparente. 

E il letto? Per prima cosa, togliete il copriletto: mettetelo in un angolo, e scrivete un bigliettino per le inservienti affinché non lo rimettano. Per quanto riguarda invece le allergie, non c’è molto che si possa fare: tenete semplicemente a portata di mano uno spray decongestionate e un collirio, se siete allergici alla polvere. Polvere che, peraltro, si annida anche su tappeti e moquette. E se proprio non ce la fate, sappiate che ci sono hotel con stanze ipoallergeniche, dotate di sistema di purificazione dell’aria, federe per i cuscini in microfibra e coperture per i materassi.

Quali sono i posti più sporchi nella stanza di un hotel?