Australia: quando andare nella terra dei canguri

Paese che vai clima che trovi: ecco il periodo migliore per andare in Australia

L’Australia è spesso considerata un Paese troppo lontano per andarci, non a caso si trova dall’altro capo del Mondo. Un territorio con un paesaggio, una flora e una fauna così unici e diversi da quelli che siamo abituati da meritare migliaia i chilometri percorsi per giungervi e decine di ore di aereo. Un Paese così grande da essere quasi un continente, un territorio così vasto che ha climi differenti al suo interno. Proprio per la sua diversità e immensità è bene conoscere il periodo migliore per visitare l’Australia.

Prima di tutto bisogna ricordarsi che si trova nell’emisfero australe, ovvero che ha le stagioni invertite rispetto all’Italia: l’estate va da dicembre a febbraio, l’autunno da marzo a maggio, l’inverno da giugno ad agosto e la primavera da settembre a novembre. Inoltre per la sua estensione ha una notevole varietà climatica. La zona centrale interna ed occidentale ha un clima desertico, mentre i territori più settentrionali hanno un clima equatoriale e quelli più a est tropicale. La parte meridionale è quella che gode del clima temperato, più fresco e mite. A seconda di quali località vorrete visitare durante la vacanza dovrete tener conto di quale periodo migliore scegliere. Le precipitazioni sono scarse tutto l’anno nella zona desertica, mentre nella parte settentrionale si concentrano nel periodo tra dicembre e marzo e a meridione tra giugno e settembre. Se si ha intenzione di far un tour di tutta l’Australia i periodi migliori sono quindi la primavera e l’autunno evitando così piogge e afa.

Un territorio così vasto che per visitarlo al meglio servirebbe un mese, forse proprio per questo è scelta spesso come meta per il viaggio di nozze. In tal modo si potrà vedere un paese così unico e originale per i suoi panorami mozzafiato e animali, infatti non a caso è detta la terra dei canguri e dei koala: nel Paese ci sono meno di 30 milioni di persone e quasi 35 milioni di canguri. Gli amanti delle immersioni non si potranno perdere la Grande Barriera Corallina, la più grande al Mondo e l’unica visibile dallo spazio. Altra meraviglia naturale è l’Ayers Rock, entrambe sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. L’Ayers Rock e il più imponente monolite del continente, è uno dei simboli del Paese e un luogo sacro per i popoli aborigeni. Neanche a dirlo da vedere le due città più conosciute dell’Australia ovvero Sydney e Melbourne.

Australia: quando andare nella terra dei canguri