5 cose da fare a Venezia

I monumenti imperdibili, gli acquisti e le esperienze gastronomiche: ecco cosa fare durante una giornata a Venezia

Tra le città a più alta vocazione turistica, Venezia è una di quelle mete che tutti – una volta nella vita – dovrebbero visitare.

Stilare una lista delle cose da fare e da vedere qui è pressoché impossibile. Venezia è splendida tutta: nei suoi monumenti simbolo, nei suoi musei, nelle sue calli meno conosciute. Perdersi tra i suoi vicoli e costeggiare i suoi canali è un’esperienza indimenticabile, ma ci sono alcune cose che – chi si regala una giornata nella città veneta – proprio non può evitare fare. Quali? Scopriamolo insieme.

Passeggiare a piazza San Marco

Tra le piazze più note d’Italia e del mondo, piazza San Marco è ovunque nominata per la sua bellezza e la sua integrità architettonica. È l’unico spazio urbano che, a Venezia, prende il nome di piazza anziché di campo. E passeggiarvi è davvero straordinario, con quel suo corpo principale lungo 170 metri dalla forma a trapezio.

Dominata dall’omonimo campanile, e dalla sua basilica, piazza San Marco costringe i turisti a restare col naso all’insù. Sceglietela come punto di partenza per il vostro tour alla scoperta della città.

Visitare il Palazzo Ducale

Luogo simbolo di Venezia, Palazzo Ducale è un capolavoro gotico un tempo sede del Doge e delle magistrature statali. Imperdibile è una visita alla sua architettura, ma anche alle mostre che qui si tengono.

Palazzo Ducale può essere visitato dall’1 aprile al 31 ottobre dalle 8.30 alle 21.00 da domenica a giovedì e dalle 8.30 alle 23.00 il venerdì e il sabato; dall’1 novembre al 31 marzo, è invece aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.00. Il costo del biglietto è di 25 euro, e comprende anche la visita al Museo Correr, al Museo Archeologico Nazionale e alla Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana.

Fare un giro in gondola

È quanto di più turistico a Venezia si possa fare, ma il giro in gondola è un’esperienza imperdibile se si vuole vedere la città dall’acqua. Quanto costa? Non poco: il tariffario comunale ha fissato un prezzo di 80 euro per trenta minuti durante il giorno e di 100 euro dalle 19.00 alle 8.00.

Il consiglio? Dividere la spesa: una gondola può accogliere sino a 6 persone. E scegliere un tour classico, con passaggio sotto il Ponte di Rialto e sul Canal Grande.

Assaggiare i cicchetti

L’esperienza gastronomica per eccellenza, a Venezia, è quella dei cicchetti. Di cosa si tratta? Di piccole porzioni di cibo, da accompagnarsi ad un buon bicchiere di vino o ad una birra fresca.

Ce n’è un po’ per tutti i gusti, anche se il consiglio è quello di puntare sui cicchetti di pesce fritto innaffiati da un prosecco, sulle sarde fritte e sulle polpette. In ogni caso, sarà un aperitivo davvero indimenticabile.

Acquistare una maschera

Se volete acquistare un souvenir di Venezia, non c’è nulla di meglio che una maschera, di quelle indossate durante il celebre Carnevale. In passato simbolo di libertà e trasgressione, è bene acquistarle negli antichi negozi artigiani.

Il posto migliore? La Bauta, un laboratorio artigianale che – ancora oggi – crea e dipinge a mano le sue maschere, poi arricchite con pizzi, piume, perle, foglie d’oro e d’iargento. Ma attenzione: gli oltre 500 modelli disponibili potrebbero farvi cadere nell’indecisione!

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

5 cose da fare a Venezia