Il mare e le spiagge segrete delle Cinque Terre

La zona tipica ligure da Monterosso a Riomaggiore, Vernazza, Corniglia e Manarola

Monterosso al Mare, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore sono sempre pronte ad accogliere le migliaia di vacanzieri che ogni anno scelgono questro angolo paradisiaco della Liguria per trascorrere le loro ferie. Qui le spiagge non sono molte, ma quelle che ci sono non hanno eguali. Le Cinque Terre hanno una costa rocciosa con calette e scogli. (GUARDA LA MAPPA)

Monterosso al Mare
L’unico borgo che ha spiagge, anche attrezzate, e quindi frequentate dalle famiglie con bambini, è Monterosso.

Vernazza

Procedendo da ovest verso est, dopo Monterosso si trova Vernazza. Il borgo sorge su un piccolo promontorio che si incunea nel mare, raggiungibile con una strada che scende dalla S.S. Litoranea o con il trenino locale che percorre le Cinque Terre.

Corniglia
Il borgo è il più piccolo dei cinque e si trova in posizione centrale rispetto agli altri abitati delle Cinque Terre. Si distingue dagli altri paesi in quanto è l’unico borgo che non si affaccia direttamente sul mare. Si trova, infatti, sulla cima di un promontorio alto circa cento metri, circondato da vigneti.

Manarola
Il paese si sviluppa nella gola che scende verso il mare ed è chiuso tra due speroni rocciosi al termine del quale ospita un piccolo approdo.

Riomaggiore
E’ il borgo più orientale delle Cinque Terre e ha un deizioso centro storico.

Oltre al mare
Le Cinque Terre sono conosciute, soprattutto tra i turisti stranieri, per le passeggiate. Due sono i sentieri principali: l’Alta via delle Cinque Terre, che era un’antica mulattiera (indicato come sentiero numero 1), e il Sentiero azzurro (sentiero numero 2), che congiunge Levanto a Porto Venere attraversando tutti i borghi delle Cinque Terre e assumendo, nel tratto tra Riomaggiore e Manarola, la celebre denominazione di Via dell’Amore.

Il mare e le spiagge segrete delle Cinque Terre