Giappone: cosa visitare e consigli di viaggio

Mistico, cosmopolita e storico: scopri cosa vedere in Giappone

Il Giappone è uno dei paesi più affascinanti del mondo, custode di una cultura millenaria, ricca di storia e mistero. Si tratta di un viaggio unico alla scoperta di grandi metropoli come Tokyo e Kyoto, dei paesaggi montuosi del Monte Fuji, delle meravigliose località del nord e delle zone costiere del sud del Giappone.

Una vacanza nel Sol Levante consente di entrare in contatto con la spiritualità mistica del Paese, visitare le splendide aree naturalistiche dell’entroterra e assaporare la famosa cucina giapponese.

Cosa vedere in Giappone: Tokyo, la capitale

La destinazione principale per un viaggio in Giappone è Tokyo, la capitale del Paese, una metropoli dove convivono modernità e tradizioni, dove visitare monumenti simbolo del Sol Levante e i mille quartieri tipici della città. Ad esempio è possibile cominciare da Ginza, la zona commerciale per eccellenza di Tokyo, nei cui pressi di trova il Palazzo Imperiale e alcune abitazioni storiche del Giappone, le vecchie case degli Shogun, i Signori della Guerra anche conosciuti come samurai.

Da non perdere è il quartiere di Asakusa, con il famoso Tempio di Senso-ji, oppure la zona di Rappongi, un’area moderna che ospita il grattacielo Mori Tower. Altrettanto suggestivo è Akihabara, rinomato per la presenza di innumerevoli negozi di elettronica, dove trovare praticamente di tutto. Meritano sicuramente una visita anche i quartieri di Shibuya, sede di ristoranti, locali, musei e gallerie d’arte, Shinjuki con la vista panoramica dal Tokyo Metropolitan Government e l’intensa attività commerciale e il quartiere di Aoyama, un’area elegante e raffinata.

Chi volesse vedere templi e santuari può dirigersi nel quartiere di Ueno, dove si concentra l’attività culturale di Tokyo, mentre per un po’ di svago ci sono le zone di Odaiba e Ikebukuro, famose per i manga e il divertimento. Dalla capitale è possibile osservare il Monte Fuji, distante circa 130 Km, dichiarato Patrimonio dell’UNESCO nel 2013. Per raggiugerlo da Tokyo basta prendere un autobus, per arrivare in circa 2 ore e mezza, tuttavia il periodo migliore per fare trekking sul Monte Fuji è in estate, soprattutto a luglio e agosto, infatti sono disponibili diversi sentieri e percorsi attrezzati.

Viaggio in Giappone

Sensoji-ji, tempio di Asakusa, in Giappone

Cosa visitare in Giappone: Kyoto, fra templi e santuari

Kyoto è la seconda meta turistica per i viaggi in Giappone, situata nell’omonima prefettura nei pressi di Osaka, nella zona occidentale dell’isola. Da vedere assolutamente a Kyoto è il mercato Nishiki, dove scoprire le vere tradizioni gastronomiche del Giappone, il tempio zen di Kinkaku-ji, il Padiglione d’Oro, costruito nel 1397 come abitazione dello shogun dell’epoca, oppure uno dei luoghi sacri più fotografati di Kyoto, il Fushimi Inari Taisha. Si tratta di un percorso estremamente suggestivo, un sentiero circondato ai lati da bastoni di legno decorati e dipinti di rosso, chiamati in giapponese Torii.

Tra gli edifici più importanti di Kyoto c’è il Padiglione d’Argento, il Ginkakuji, un tempio sacro con un bellissimo giardino e un laghetto, risalente al 1482. Luoghi storici da visitare sono anche il Castello di Nijo, la casa dello shogun oggi Patrimonio dell’UNESCO, il Sanjusangendo con le sue 1001 statue della divinità della misericordia, il Kiyomizudera, il Tempio dell’Acqua Pura del 1633 e l’emozionante Palazzo Imperiale di Kyoto, dove era ospitata la famiglia reale fino allo spostamento della capitale nell’attuale Tokyo, intorno al 1868.

All’interno dell’itinerario per visitare Kyoto bisogna inserire anche una sosta alla Foresta di Bambù di Arashiyama, ideale per vivere il Giappone in bicicletta, con una passeggiata in questa incantevole atmosfera. Altrettanto vale per il quartiere di Gion, dove si trovano alcuni templi e le famose abitazioni delle geishe, oppure per quello di Pontocho, per ammirare le residenze tipiche, comprare un souvenir e fermarsi per assaporare un vero piatto tradizionale giapponese. Infine prima di lasciare Kyoto bisogna sostare alla Villa Imperiale di Katsura, con i suoi giardini zen e l’immancabile laghetto.

Viaggio in Giappone: consigli di viaggio

Arashiyama Bamboo Grove di Kyoto, in Giappone

Cosa fare in Giappone: Osaka, la città portuale

A poca distanza da Kyoto si trova Osaka, una meta da inserire sicuramente in una vacanza in Giappone, la terza città per numero di abitanti del Paese del Sol Levante. Da vedere assolutamente il Castello di Osaka, ricostruito dopo la seconda guerra mondiale, il Santuario di Sumiyoshi Taisha, uno dei più antichi del Giappone risalente al III secolo e il tempio buddista di Shitennoji. Una delle zone più affascinanti è il parco di Minoo, dove è possibile vedere le mille sfumature della vegetazione locale, soprattutto in autunno, con una visuale emozionante dal ponte ai piedi della cascata.

Osaka non mette a disposizione dei turisti soltanto luoghi sacri e naturalistici, infatti qui si trovano anche gli Universal Studios Japan, uno dei parchi divertimenti più appezzati e visitati del Giappone, il Kaiyukan, l’Acquario di Osaka, il quartiere di Minami, in assoluto il più movimentato della città, ideale per fare un po’ di shopping e fermarsi in un ristorante di sushi. Per una passeggiata invece c’è la zona della baia, Osaka Bay, dove è stata installata una ruota panoramica, diversi centri commerciali e alcuni musei particolarmente interessanti.

Viaggio in Giappone: alla scoperta di Nara

Nei pressi di Osaka e Kyoto è presente Nara, localizzata sull’isola di Honshu, considerata la culla della letteratura e dell’arte giapponese, del quale anticamente fu anche la capitale. Diversi i templi e santuari da vedere, immersi nella suggestiva atmosfera tipica del Giappone, tra cui il Tempio Todaiji, il più importante della città, il santuario buddista di Toshodai-ji, il Palazzo Heijo, il Tempio di Horyuji e quello di Yakushi-ji, un luogo sacro del buddismo dedicato alla Medicina.

Da non perdere le zone naturalistiche di Nara, come gli incantevoli Giardini di Isuien, situati nel centro della città, il Parco di Nara, un’area protetta che ospita esemplari unici dei famosi cervi giapponesi, il percorso di Kasuga Taisha che porta fino all’omonimo santuario e il bellissimo Monte Yoshinoyama. Qui è possibile ammirare le meravigliosa vegetazioni sulle dorsali del rilievo montuoso, per fotografare in primavera le suggestive fioriture dei ciliegi.

Cosa vedere in Giappone

Vista della città di Nara e dei ciliegi durante la stagione primaverile

Cosa vedere in Giappone: l’isola di Hokkaido

Meta turistica molto ricercata dagli amanti della natura, l’isola di Hokkaido è un vero paradiso, caratterizzato da paesaggi mozzafiato e splendidi panorami. Situata nel nord del Giappone, l’isola è ricoperta da foreste incontaminate, rilievi montuosi e vulcani, con diversi parchi nazionali ideali per passeggiate in bicicletta e a piedi. Tra i luoghi da vedere in Hokkaido c’è il capoluogo, Sapporo, una città giovane famosa per il ramen e la birra, ma in grado di offrire anche musei, gallerie d’arte e quartieri dove fare shopping.

Tra i parchi naturali più belli dell’Hokkaido c’è Shiretoko, dove trovare laghi, foreste, montagne e alcune cittadine tipiche, una zona perfetta per il trekking e le crociere, oppure quello di Daisetsuzan, da visitare soprattutto in autunno, programmando una sosta alle terme di Asahidake Onsen e Kogen Onsen. Da non perdere anche il parco Kushiro, che ospita esemplari unici di gru bianche, il bellissimo Lago Toya, la località di Furano, rinomata per le sterminate distese di lavanda e le famose terme giapponesi di Noboribetsu Onsen.

Cosa visitare in Giappone: le terme di Hakone

Hakone è una delle località più ricercate nei dintorni di Tokyo, ideale per passare qualche giorno ai piedi del monte Fuji, rilassandosi tra le terme e i bellissimi paesaggi naturalistici della zona. La cittadina è inserita all’interno del Parco Nazionale di Fuji-Hakone-Izu, dove si trovano diversi laghi di origine vulcanica, tra cui quello di Ashinoko e il Lago Ashi. Nel proprio itinerario è possibile inserire luoghi come il Santuario di Hakone Jinja, il Castello di Odawara del XV secolo, il Tempio di Choanji per il culto del Buddismo e il museo d’arte orientale Okada, mentre per gli spostamenti è consigliabile prendere l’Hakone Trozan, un treno d’epoca estremamente suggestivo.

La vera attrazione di Hakone sono però gli onsen, le sorgenti terminali, che in questa zona sono presenti ovunque, rendendo tale località una delle più famose del Paese. Tra le migliori terme giapponesi di Hakone ci sono Kamon, con vasche in legno e pietra e un panorama veramente mozzafiato, Yuryo, che mette a disposizione sia ambienti privati che riservati a famiglie e gruppi, oltre alle terme presso l’hotel Yomoto Fujiya. Specialità di Hakone sono le uova nere, kuro tamago, da provare assolutamente prima di lasciare questa meravigliosa località.

Viaggio in Giappone: consigli

Onsen con vista sul monte Fuji

Tour del Giappone: l’isola di Okinawa

Nel sud del Giappone si trova l’isola di Okinawa, situata all’interno dell’arcipelago di Ryukyu, una località rinomata per le sue splendide spiagge, la bellezza della natura e i paesaggi. Attrazione imperdibile è il Castello di Shuri, Patrimonio dell’UNESCO, il memoriale della seconda guerra mondiale di Okinawa, il bellissimo Giardino di Shikinaen risalente al XVIII secolo, il museo di storia e arte della prefettura di Okinawa e il Mausoleo di Tamaudun, costruito nel XVI secolo.

Particolarmente suggestive sono le cascate Hiji, nella zona nord della città, il luogo sacro dello Shintoismo di Sefa Utaki e le vicine isole di Miyako, Kerama, Zamami e Kume. Tra le spiagge più belle di Okinawa ci sono invece Manza Beach, Okuma, Emerald, Moon, Zampa Beach e Mirabu, localizzata nella parte sud dell’isola. Piuttosto interessanti sono anche l’Acquario di Churaumi, un dei più grandi del mondo, il parco tematico Okinawa World e l’Ocean Expo Park, senza tralasciare una visita al quartiere di Tsuboya, famoso per la lavorazione della ceramica.

Altre destinazioni da vedere in Giappone

Nonostante l’isola non sia molto estesa, la varietà del paesaggio e la storia di questo incredibile Paese fanno si che esistano innumerevoli destinazioni da vedere durante un viaggio in Giappone. Ad esempio non bisogna perdere una sosta alle città di Hiroshima e Nagasaki, purtroppo famose per le due bombe atomiche sganciate dagli USA nella seconda guerra mondiale, ma anche due dei luoghi più belli del Sol Levante, oppure la foresta incantata di Aokigahara, chiamati dagli abitanti del posto con l’appellativo di Jukai, ovvero mare di alberi e la regione di Tohoku.

Altrettanto vale per le cittadine di Kamakura, situata nelle vicinanze di Tokyo e Takayama, dove vivono ancora le antiche tradizioni giapponesi. Chi vuole vedere la modernità più spinta del Giappone deve recarsi a Yokohama, raggiungibile in meno di un’ora in treno dalla capitale, una grande metropoli cosmopolita, mentre per le crociere lungo la costa è consigliabile visitare Kobe, una delle città più affascinanti dell’isola. Da non perdere anche luoghi unici come Osaka, Himeji, Kanazawa e i monasteri del Monte Koya, per visitare alcuni dei posti più spettacolari e riservati del Giappone.

Dove dormire in Giappone: idee di viaggio

Il Giappone mette a disposizione dei turisti diverse strutture, per passare alcune notti in alloggi tipici e vivere un’esperienza unica. Chi non soffre di claustrofobia può sperimentare le capsule hotel, degli involucri composti da un letto incassato nella parete, tra le sistemazioni più economiche nel Sol Levante presenti soprattutto nelle grandi città, come Tokyo e Osaka. Per entrare in contatto con le tradizioni del Giappone basta optare per i Ryokan, hotel particolari dove sia l’architettura che le decorazioni ricalcano lo stile delle antiche costruzioni giapponesi.

Una soluzione economica sono anche i B&B nipponici, chiamati Minshuku, diffusi nelle zone rurali e nelle piccole cittadine, per dormire una notte in una tipica casa giapponese, piccola ma accogliente. Ovviamente esistono tantissimi hotel di lusso e alberghi più modesti dove dormire in Giappone, del tutto simili agli standard europei, tuttavia per ritrovare la pace e la serenità è possibile passare qualche notte in un tempio buddista, soggiornando in uno shukubo. Tra le zone migliori c’è quella del Monte Koya, dove si trovano oltre 120 templi che aprono le porte ai turisti.

Viaggio in Giappone: cosa fare

Piccola città sul Monte Koya

Cosa fare in un viaggio in Giappone

Durante una vacanza in Giappone le cose da fare sono veramente molte, perciò è necessario scegliere alcune attività tipiche da sperimentare. Ad esempio in primavera è assolutamente da vedere l’hanami, lo spettacolo fornito dalla fioritura dei ciliegi in Giappone, una tradizione millenaria che consiste nell’ammirazione della bellezza della natura. Un’esperienza altrettanto suggestiva è vivere il Giappone in bicicletta, noleggiando la classica due ruote nipponica per visitare i parchi e i quartieri più tranquilli delle città del Sol Levante.

Ovviamente bisogna provare la cucina giapponese, degustando piatti tradizionali come il sushi, il sashimi, il ramen, la carne Kobe e le famose zuppe di pesce e verdure. Particolarmente interessante è la cerimonia del tè, un’arte antica basata su pratiche zen, ma anche i Matsuri, le feste tipiche giapponesi generalmente a carattere Shintoista e visitare i castelli dei samurai. Per gli amanti dello sport è possibile assistere a un incontro di sumo, lo sport nazionale del Paese, mentre chi preferisce il relax può passare qualche ora in un onsen, le terme giapponesi.

Viaggio in Giappone

Tipico ramen giapponese

Consigli pratici per organizzare un viaggio in Giappone

Molte persone decidono di organizzare un viaggio in Giappone fai da te, un modo per personalizzare la propria esperienza inserendo le mete più adeguate alle proprie esigenze. Un itinerario in Giappone può comprendere diverse destinazioni, dalle grandi metropoli alle località di mare, per visitare alcune delle spiagge più belle del Giappone, situate soprattutto nel sud dell’isola nipponica. Diversi novelli sposi scelgono di passare la luna di miele proprio nel Sol Levante, optando per un viaggio tra il Giappone e la Polinesia, una scelta particolarmente affascinante.

Da inserire assolutamente nel tour del Paese sono i famosi castelli del Giappone, come quelli di Osaka, Matsumoto, Edo e Himeji, la suggestiva foresta di Kimono vicino Kyoto, con le piante di bambù che racchiudono i sentieri naturalistici della zona, oltre ad alcuni dei castelli dei samurai più belli del Giappone. L’ideale per un itinerario perfetto è scegliere varie mete turistiche, creando un viaggio su misura tra città moderne, piccole cittadine, luoghi mistici, natura e spiagge, per scoprire tutto ciò che il Giappone è in grado di offrire.

Viaggio in Giappone: errori da evitare assolutamente

I giapponesi sono persone molto riservate, rispettose delle tradizioni ed educate, perciò è importante conoscere alcuni errori da evitare in un viaggio in Giappone. Ad esempio negli onsen è quasi sempre vietata l’entrata a chi possiede tatuaggi, perciò è necessario verificare prima di recarvisi, mentre è consigliabile non mangiare in strada, pratica ritenuta poco elegante. Divieto assoluto di fumare nei luoghi pubblici, anche all’aperto, quindi bisogna trovare delle aree apposite oppure si rischia una multa salata.

Altre regole culturali per un viaggio in Giappone riguardano i saluti, che non devono mai essere eccessivamente calorosi, i brindisi, infatti non bisogna mai utilizzare il classico cin-cin, parola che in giapponese indica il membro maschile. Sia al ristorante che in taxi non vanno mai lasciate mance, ritenuto anch’esso un gesto poco educato, basta ringraziare e mostrare di essere soddisfatti del servizio. Infine bisogna ricordarsi di togliere sempre le scarpe, quando si entra in una casa giapponese, oppure di non consegnare i soldi nelle mani del cassiere, ma depositarli nel piattino o nel cassetto apposito.

Viaggio in Giappone

Lo spettacolo della fioritura dei ciliegi in Giappone

Quanto costa un viaggio in Giappone

Un tour del Giappone è un’esperienza che può essere piuttosto cara, tuttavia lo standard è abbastanza simile a quello delle principali città europee. Naturalmente i costi di un viaggio in Giappone dipendono molto dalle scelte personali, infatti è possibile risparmiare su alcuni voci come l’hotel, il cibo e i voli aerei, optando per soluzioni più economiche, mentre i trasporti sono efficienti ma solitamente molto costosi, in più bisogna considerare la tassa Sayonara, introdotta a partire dal 7 gennaio per chi lascia il Paese nipponico.

Per organizzare un viaggio low cost in Giappone è possibile scegliere le capsule hotel, almeno per diminuire la spesa dell’alloggio per qualche giorno, acquistando un volo con qualche scalo o un orario leggermente scomodo. Inoltre si può comprare il JR Pass, conveniente per spostarsi da una città all’altra, richiedibile direttamente in Italia sui siti ufficiali del turismo. In media il costo di un viaggio in Giappone di 10 giorni può aggirarsi sui 1500€, per uno standard a basso costo, oppure sui 2.000€ per una vacanza normale senza troppi sacrifici.

Quando andare in Giappone: i periodi migliori per viaggiare

Il clima del Sol Levante cambia molto da nord a sud, perciò prima di prenotare le proprie vacanze è preferibile consultare la mappa del Giappone, per stabilire in quale zone del Paese recarsi e analizzare le previsioni meteorologiche del luogo. Le condizioni climatiche sono caratterizzate da inverni lunghi e piuttosto rigidi, con forti nevicate specialmente nelle zone montuose, mentre nel sud i mesi invernali sono più miti e l’estate umida e afosa.

Il periodo migliore per un viaggio in Giappone è in primavera, quando è possibile assistere al meraviglioso fenomeno dell’hanami, evitando però i mesi di maggio e giugno poiché coincidono con la stagione più piovosa. Il momento peggiore è da agosto a ottobre, quando si possono manifestare forti tifoni sull’isola, mentre l’autunno è un’altra stagione particolarmente gradevole, con temperature miti e scarse precipitazioni.

Come navigare su internet in Giappone

Molte persone si chiedono spesso se la rete internet in Giappone sia la stessa di quella a cui siamo abituati e come si possa navigare su internet dal Giappone. Molti non sanno che arrivando all’aeroporto di Narita (Tokyo) è possibile noleggiare un router wi-fi tascabile che permette di avere accesso al wi-fi illimitato in tutto il Giappone per 30 giorni. La navigazione è a una velocità 4G-LTE e si possono connettere fino a 10 dispositivi.

Qualche curiosità sul Giappone

Ecco infine qualche curiosità utile per un viaggio nel Sol Levante. Ad esempio non esiste una religione in Giappone considerata ufficiale, infatti oltre all’ateismo piuttosto diffuso, sono presenti vari culti come lo Shintoismo, il Buddismo e il Sincretismo. La popolazione del Giappone conta circa 126 milioni di persone, con una densità demografica molto elevata, distribuita soprattutto nelle grandi metropoli come Tokyo, Kyoto e Osaka.

Prima di partire esistono alcune parole da conoscere per un viaggio in Giappone, indispensabili per comunicare e apparire rispettosi ed educati. Ad esempio bisogna saper salutare, pronunciando il classico Konnichiwa, ovvero ciao un saluto piuttosto informale, Sayonara per terminare una conversazione o uscire da un locale, Arigatou per ringraziare e Kampai per fare un brindisi. Si tratta di parole fondamentali, per evitare di fare brutte figure durante il tour del Giappone.

 

Giappone: cosa visitare e consigli di viaggio