Le più belle spiagge del Giappone

Pochi sanno che il Giappone è circondato da migliaia di isole con sabbie bianche e acque cristalline, molte delle quali disabiitate e poco frequentate

Il Giappone è circondato da un arcipelago di oltre 6.852 isole vulcaniche, 500 delle quali tropicali o subtropicali e luoghi di vacanze indimenticabili. Quasi tutte sono disabitate. Poche offrono strutture turistiche. Ecco perché i giapponesi non le frequentano e preferiscono trascorrere le vacanze alle Hawaii. Ed ecco perché sono pochi a conoscere la loro esistenza.

Ippei, un giovane designer giapponese che ha vissuto in Italia, ce le ha fatte scoprire pubblicando le foto, sue e della moglie australiana Janine, su Flickr. Le sue foto stanno facendo il giro del mondo e sono state pubblicate anche dal National Geographic, proprio perché pochi hanno visitato questi luoghi paradisiaci.

Le sabbie bianche e le acque trasparenti ricordano il Mar dei Caraibi. Invece, queste spiagge tropicali e subtropicali meravigliose si trovano da tutt’altra parte, nell’Oceano Pacifico, a un centinaio di chilometri dal continente asiatico.

Le isole con le spiagge più belle sono concentrate nella zona di Okinawa, a sud del Giappone, nel Mare Cinese meridionale. Le isole di Kerama, frequentate più dagli europei, comprendono Tokashiki Island, Zamami Island, una delle isole più grandi, con una splendida foresta che ricopre l’80% dell’isola, e la barriera corallina, e Aka Island. Delle isole Sakishima, frequentate soprattutto dai giapponesi, fa parte, tra le altre, Miyako, con la sua splendida barriera corallina e la spiaggia di Yonaha Maehama, secondo molti la più bella d’Oriente.

Altrettanto paradisiache sono le isole Amami, nella zona di Kagoshima, con Yoronjima, Kikai e Tokunoshima, tra le più affascinanti.

Per chi decide di visitare le isole per la prima volta, Ippei consiglia Zamami e Tokashiki per la loro bellezza, ma anche perché sono facili da raggiungere dall’isola di Okinawa. Le spiagge più belle delle due isole sono Ama Beach, a Zamami, e Aharen Beach, a Tokashiki. Inoltre, da qui si possono fare escursioni in giornata delle isole deserte che le circondano.

Su tutte si può fare snorkeling poiché offrono una barriera corallina vicina alla riva e facilmente accessibile con numerose specie animali e vegetali (circa 400 tipi diversi di coralli, 5 di tartarughe e diversi pesci tropicali). Sulle isole Iriomote, Amami Oshima e Ishigaki si trovano grandi foreste da esplorare e dove fare trekking, kayaking e fare il bagno sotto le cascate di acqua gelata. A Ishigaki si trova anche quella che, secondo i giapponesi, è la più bella spiaggia dell’arcipelago: Kabira Bay.

Le isole sono raggiungibili da Tokyo o da Okinawa in aereo o traghetto.

Le più belle spiagge del Giappone