Dormire in un aereo: ecco dove si può fare

C’è chi ama i viaggi in aereo e chi ama dormire in aereo. E se vi dicessimo che c’è un modo per non scendere dal velivolo… rimanendo con il cuscino per terra?

Quando si viaggia, non è raro prenotare dei voli alle prime luci del mattino. In genere si opta per questa scelta quando si vuole arrivare presto a destinazione, e godere di più tempo nella città che si è deciso di visitare. Questo però vuol dire, in genere, passare la notte in bianco e arrivare all’alba in aeroporto: e se vi dicessimo che Stoccolma ha optato per una soluzione simpatica e divertente a questo annoso, vecchio problema?

Il Jumbo Stay Hostel

Dormire in aereo. In quanti l’hanno fatto? In tanti, soprattutto dopo una notte passata in bianco ad aspettare che si apra il gate per poter finalmente partire, indossare il cuscino da viaggio e schiacciare un bel pisolino ristoratore. Se vi dovesse capitare però di partire da Stoccolma, dovete assolutamente provare lo strepitoso albergo messo a disposizione dall’Arlanda Airport. Costruito all’interno di un vecchio Boeing 747-212B, il Jumbo Stay Hostel è diventato la nuova attrazione per i viaggiatori che devono partire dall’aeroporto di Stoccolma. Questo caratteristico albergo si trova a soli cinque minuti dagli imbarchi ed è perfetto non solo per dormire, ma anche per fare uno spuntino al bar se si dovesse arrivare prima della partenza.

Dormire in un aereo: ecco dove si può fare

Il Jumbo Stay Hostel è dotato di 76 letti e due suite, di cui una – la Cockpit – è situata nella cabina di pilotaggio. Non tutte le stanze hanno però il bagno privato: la maggior parte delle persone deve condividerlo con gli altri ospiti della struttura. A godere dei propri servizi è solo la Cockpit suite, la Black Box suite e una camera singola.

Il velivolo all’interno del quale è stato ricavato il Jumbo Stay Hostel, è stato originariamente costruito nel 1976 per la Singapore Airlines. Il suo ultimo operatore è stato la Northwest Airlines. Nel 2006 è stato classificato un “rottame” e venduto all’asta come tale. Nel 2008 è stato portato all’Arlanda Airport e nel 2009, indovinate un po’? il Jumbo Stay Hostel ha aperto i battenti.

Costa Verde

Se invece non dovete andare da nessuna parte, ma amate gli alberghi strani e sopra le righe (ma soprattutto gli aerei) sappiate che in Costa Rica c’è un hotel che fa per voi. Costruito all’interno di un vecchio Boeing 727, ha solo due stanze vista mare. L’interno è stato ristrutturato in legno, gli alloggi sono eleganti e dotati di ogni comfort. I prezzi vanno dai 250 ai 500 dollari a notte. Una cifra non irrisoria, ma che vale la struttura e il panorama mozzafiato.

costa verde dormire in aereo

Vliegtuigsuite

Un altro aereo dove poter dormire è l’Ilyushin 18, costruito nel 1960 e oggi hotel di lusso completo di Jacuzzi e ogni confort immaginabile. Si trova all’aeroporto di Teuge, nei Paesi Bassi, e costa 350dollari a notte. Una cifra nemmeno troppo da capogiro.

Vliegtuigsuite hotel luxury

Dormire in un aereo: ecco dove si può fare