“Your World”: nel Lago d’Iseo arrivano le mani di Lorenzo Quinn

Il mondo è nelle nostre mani. Con questa opera meravigliosa l'artista Lorenzo Quinn ci ricorda che è nostro il compito di salvarlo

Video e immagini di Lorenzo Quinn e Halcyon Gallery

Quanti significati profondi e a tratti inspiegabili si nascondo dietro le mani? È grazie a loro che possiamo sfiorare le persone, entrare in connessione con gli altri, ed è sempre attraverso loro che possiamo conoscere e scoprire il mondo. Lo sa bene Lorenzo Quinn, artista di fama mondiale, nato a Roma e figlio dell’attore Anthony Quinn, che dalle sue mani ha fatto nascere capolavori che hanno reso il mondo che conosciamo ancora più bello.

Le mani di Venezia, a esempio. Due giganteschi arti che escono dall’acqua e sorreggono, con delicatezza e forza, un antico e meraviglioso palazzo affacciato sulla laguna. E sono ancora le mani a tornare protagonista di un’opera d’arte che cambierà per sempre la vista del già bellissimo Lago d’Iseo.

Il bacino d’acqua è stato già teatro di bellezza indiscussa dell’opera di Christo, installata nel 2016. Questa volta, di nuovo il lago, vedrà cambiare il suo paesaggio d’intorno: due enormi mani emergeranno dall’acqua per sorreggere il mondo.

L’opera di Lorenzo Quinn prende il nome di Your World, un titolo, questo, che racchiude il significato intriso e nascosto all’interno della scultura che vedrà la sua inaugurazione, probabilmente, nel 2022. Sono le mani le artefici di tutto, sono loro che hanno il potere di salvare l’umanità o di distruggere il mondo che abitiamo.

Attraverso una passerella, che ricorda inequivocabilmente l’opera d’arte temporanea The Floating Piers di Christo, si potrà nuovamente passeggiare sull’acqua. Questa volta, però, lo skyline del lago regalerà uno spettacolo inedito e superbo, quello di due mani che sorreggono il globo.

L’opera che sorgerà di fronte alle rive di Sulzano, in provincia di Brescia, vedrà la luce nel corso del 2022, ma grazie alle immagini e al video diffuse in anteprima dall’artista, possiamo già pregustare l’incantevole vista del Lago d’Iseo. I rendering mostrano l’evidente connessione dell’opera futura di Quinn con quelle precedenti come appunto Support, l’installazione veneziana realizzata nel 2017 per sostenere la facciata dell’Hotel Ca’ Sagredo.

Anche in quell’occasione, le mani, non erano state scelte a caso. Con quell’opera, infatti, l’artista aveva sottolineato con estrema maestria la situazione precaria della città di Venezia: da una parte la sua grande bellezza, dall’altra la minaccia dei cambiamenti climatici e del turismo di massa.

L’opera che apparirà presto nel bacino del Lago d’Iseo non lascia spazio a altre interpretazioni: quelle mani che sorreggono il globo altro non sono che le nostre, quelle che hanno il potere si salvarlo o di lasciarlo affondare.

Your World

Your World, l’opera di Lorenzo Quinn sul Lago d’IseoLorenzo Quinn e la Halcyon Gallery

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

“Your World”: nel Lago d’Iseo arrivano le mani di Lo...