Perché i sedili degli aerei dovrebbero essere girati verso la coda

Vi siete chiesti come mai i sedili dell'aereo non sono rivolti verso la coda? E perché, invece, dovrebbero esserlo?

Lo sappiamo bene: i sedili dell’abitacolo dell’aereo sono rivolti in avanti, verso la cabina di pilotaggio. Ma cosa accadrebbe se, invece, fossero rivolti verso la coda? D’altronde, sugli autobus e sui treni capita spesso di trovare posto su sedili girati in direzione opposta rispetto al senso di marcia.

In aereo ciò non accade, eppure potrebbe essere un’ottima soluzione per i passeggeri. Infatti, con le poltrone rivolte verso la coda del velivolo, in caso di atterraggio d’emergenza avrebbero molte meno probabilità di subire gravi lesioni alla schiena, al collo e alla testa se fossero seduti all’indietro.

Secondo le molte ricerche compiute, i sedili rivolti verso la coda fornirebbero un migliore supporto nel momento in cui l’aereo dovesse effettuare una decelerazione improvvisa. Tuttavia, è improbabile che vengano installate sugli aerei di linea poltrone in direzione contraria. Sarebbe, infatti, molto più costoso per le compagnie aeree.

Questo perché, durante un impatto, il baricentro del passeggero sarebbe più alto e il sedile subirebbe uno sforzo maggiore. Pertanto, il sedile stesso, gli accessori e il pavimento dell’aeromobile dovrebbero essere rinforzati. Ciò aumenterebbe il peso del velivolo e, di conseguenza, il consumo di carburante.

Inoltre, una scelta simile potrebbe non essere accolta con favore dai passeggeri che, spesso, sui mezzi pubblici cercano il posto “rivolto in avanti” per non soffrire di chinetosi. Non tutti apprezzano un viaggio in direzione opposta al senso di marcia e offrire soltanto sedili girati in questo modo risulterebbe problematico e impopolare, anche se potenzialmente più sicuro in caso di atterraggio di emergenza.

Ora che abbiamo scoperto come mai i sedili degli aerei dovrebbero essere girati verso la coda, potremmo chiederci anche qual è il posto migliore per sedersi in aereo evitando di sentirsi poco bene. In questo caso, la scelta deve ricadere sui sedili accanto al finestrino e mai su quelli nel corridoio. Altra piccola precauzione: rimanere seduti e fermi senza alzarsi durante il volo.

Se soffrite di chinetosi, i sedili sopra le ali non fanno percepire il movimento e regalano un’ampia vista sull’orizzonte per cui sono i migliori. In caso non fossero disponibili, la seconda opzione è scegliere un posto nella parte anteriore dell’aereo.

sedili aereo

123rf

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Perché i sedili degli aerei dovrebbero essere girati verso la coda