Vacanze in Grecia: frontiere aperte per tutti gli italiani

Anche gli italiani potranno andare in vacanza in Grecia e senza subire alcuna limitazione

Arriva una buona notizia dal fronte del turismo verso l’estero. La Grecia, una delle mete più ambite dagli italiani (ri)apre le porte ai viaggiatori provenienti dal Belpaese. Da lunedì 15 giugno, infatti, verranno tolte “in maniera graduale fino alla fine del mese, tutte le limitazioni nei confronti dell’Italia“.

Ad affermare quanto scritto sopra è il ministro degli Esteri greco Dendias e lo ha fatto durante una conferenza stampa tenutasi quest’oggi ad Atene, aggiungendo anche: “Esprimo i sentimenti di solidarietà da parte del popolo greco al popolo italiano“.

Tutto questo vuol dire che gli italiani potranno viaggiare a breve e liberamente verso la Grecia. Ma come funzionerà l’ingresso nel bellissimo Paese ellenico? Il Governo greco aveva già annunciato al riguardo un’apertura in 3 fasi, che ha poi chiarito oggi per quanto concerne, soprattutto, le restrizioni che andranno a cadere. Limitazioni che riguardano, attualmente, i test obbligatori per tutti e l’auto quarantena per i negativi e la quarantena vigilata per i positivi. Nel dettaglio:

Fino al 15 giugno: i voli internazionali saranno ammessi solo all’aeroporto di Atene. Tutti gli ospiti che toccheranno il suolo ellenico saranno sottoposti a un test, e tutti i visitatori dovranno trascorrere la notte in un albergo designato presso la bellissima capitale greca (test e struttura alberghiera saranno a spese del governo di Atene). In ogni caso, per tutti coloro che raggiungeranno la Grecia entro la metà del mese corrente scatterà una quarantena: un’auto-quarantena di 7 giorni se il test risulterà negativo; una quarantena sotto controllo di 14 giorni se, invece, sarà positivo.

Dal 15 al 30 giugno: partirà una nuova fase. I voli internazionali dovrebbero essere ammessi solo verso Atene e Salonicco. Tuttavia, all’arrivo non saranno imposte quarantene. Questo vuol dire che chi partirà dall’Italia potrebbe essere sottoposto, semplicemente, a un test a campione per valutare un eventuale contagio.

Dall’1 luglio in poi, invece, i voli internazionali saranno ammessi in tutti gli aeroporti greci, e i visitatori non dovranno effettuare alcuna quarantena. Rimarranno invariati i test casuali all’arrivo. La Grecia inoltre si riserva di poter decidere ulteriori restrizioni relative ad alcuni Paesi in un secondo momento.

Infine, dal 15 giugno saranno consentiti gli arrivi alle frontiere terrestri (dall’Albania, dalla Macedonia del Nord e dalla Bulgaria), con test a campione all’arrivo. Mentre gli approdi via mare saranno permessi dall’1 luglio e sempre con test casuali una volta giunti in territorio ellenico.

Buone nuove, dunque, per gli italiani e per il turismo internazionale. Finalmente voleremo di nuovo a esplorare e scoprire tutte le bellezze di questa nazione straordinaria e con un mare da sogno. Non a caso è il secondo Paese al mondo a vantare le spiagge più belle del pianeta. E grazie a questo avremo modo anche di godere delle zone meno conosciute della Grecia e che lasciano i turisti più avventurosi sempre senza fiato. Per non parlare del fatto che potremo anche immergerci tra le acque delle sue Isole Cicladi in cui sono custodite delle spiagge davvero paradisiache.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vacanze in Grecia: frontiere aperte per tutti gli italiani