Giornata nazionale ADSI, alla scoperta delle Dimore Storiche d’Italia

La Giornata nazionale ADSI consente di scoprire dei patrimoni italiani che il mondo intero ci invidia

Il giorno 23 maggio centinaia di meraviglie nostrane tra cui castelli, rocche, palazzi gentilizi, ville, parchi e giardini apriranno gratuitamente le loro porte in occasione della XI Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane (ADSI). Iniziativa che vede il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, del Ministero della Cultura e di Confartigianato ed è attuata in collaborazione con la Federazione Italiana Amici dei Musei (Fidam), l’Associazione Nazionale Case della Memoria e Federmatrimoni ed Eventi Privati (Federmep).

Sarà uno dei primi grandi appuntamenti culturali nazionali che consentirà visite in presenza dopo l’emergenza Covid, ovviamente subordinato alle ultime disposizioni di sicurezza in materia. Un’occasione importantissima per scoprire un patrimonio dato spesso per scontato e talvolta ignorato o trascurato. Una vera a propria ricchezza che tramanda valori e tradizioni della nostra Nazione.

In Italia, più che in altri Paesi, gli immobili storici costituiscono una rete unica al mondo. Dal Nord al Sud sono capisaldi di un patrimonio della collettività che i proprietari, ogni giorno, si impegnano a custodire e valorizzare, così da trasmetterlo alle generazioni a venire.

E in tutto lo Stivale sono davvero tantissime le strutture da poter visitare per questa occasione. In Piemonte e Valle d’Aosta, per esempio, saranno 34 le proprietà ADSI aperte per la Giornata Nazionale. Quattro alla loro prima partecipazione: nel novarese, a San Maurizio d’Opaglio, Casa Bettoja; nel torinese, a Bricherasio, il Palazzo dei Conti di Bricherasio, a Virle Castello Piossasco di None e a Santena, il Polo Cavouriano neo-iscritto ADSI. Alle proprietà ADSI si aggiungono 3 dimore dell’Associazione Nazionale Case della Memoria visitabili a Saluzzo, Candidata Capitale della Cultura Italiana 2024.

Ma altre eleganti strutture è possibile visitarle anche in Calabria come, per esempio, Villa Cefaly Pandolphi a Curinga in provincia di Cosenza costruita alla fine del ‘700, adibita a casino di caccia e situata tra le piantagioni di pompelmi. Oppure in Lombardia dove vi segnaliamo la Tenuta Castello di Grumello tra Bergamo e il Lago d’Iseo, in Valcalepio, che fu eretta nel XIII secolo come fortezza militare e trasformata in seguito in residenza. Infine, vi consigliamo Castello Ruspoli a Vignanello in provincia di Viterbo, un maniero medievale che è oggi conosciuto in tutto il mondo, specialmente in Europa, come uno dei più esclusivi giardini del periodo Rinascimentale.

Insomma, sono davvero tante le meraviglie da ammirare in questa Giornata nazionale ADSI, non resta che andare sul sito dell’evento e scegliere la bellezza da visitare.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Giornata nazionale ADSI, alla scoperta delle Dimore Storiche d’I...