In Giappone a primavera lo spettacolo dell’hanami fa sognare

Dalla metà di marzo, il Giappone si colora di rosa con l'hanami

Dalla metà di marzo, il Giappone si colora di rosa. Sono i fiori di ciliegio che sbocciano in tutto il Paese dando origine al fenomeno che i giapponesi chiamano “hanami”. Loro sono talmente precisi da sapere esattamente giorno e ora in cui i “sakura” (i ciliegi) sbocceranno.

Ecco allora le date del 2020: il 18 marzo a Tokyo, il 20 a Nagoya, il 21 a Fukuoka, il 23 a Kyoto, il 25 a Osaka, il 4 aprile a Niigata, il 5 a Sendai e addirittura l’1 maggio a Sapporo, nell’estremo Nord dell’isola.

La fioritura dei ciliegi dura una decina di giorni. Ma quali sono i luoghi più suggestivi dove ammirare questo spettacolo della natura? A Tokyo due luoghi iconici per dedicarsi all’antica usanza giapponese di ammirare gli alberi in fiore sono i quartieri di Kabutocho e di Nakameguro. Una passeggiata lungo la Sakura-dori street a Kabutocho, l’iconica strada costeggiata da ciliegi, è l’esperienza più bella che si possa fare. Invece, il quartiere Nakameguro è famoso per la suggestiva camminata lungo il fiume Meguro, incorniciato da filari di alberi colorati di rosa.

Durante il periodo della fioritura, anche i locali della città celebrano il simbolo della primavera
con una speciale selezione di dolci in edizione limitata, perfetti per una merenda a tema floreale,
come quelli a base di tè matcha Uji, con gelatina aromatizzata al sakura e salsa di fagioli rossi e sakura.

Altro luogo da non perdere per un viaggio dedicato al “sakura” è Osaka, sull’isola di Honshu, dove un parco di circa 60mila metri quadrati rappresenta il regno dell’albero dei ciliegi che fanno da sfondo al castello simbolo della città. All’interno di quest’ultimo si trova il museo Osaka Zohei famoso soprattutto per gli oltre 500 alberi di ciliegio che sbocciano dando un tocco fiabesco alla città.

E infine Kyoto, dove, per ammirare la fioritura dei ciliegi, bisogna dirigersi verso il più antico parco della città: il Maruyama-koen Park, con il suo spettacolare ciliegio piangente chiamato Gion-no-yozakura.

Il ciliegio è un simbolo sacro che rappresenta la rinascita e la fragilità e la sua fioritura avviene in settimane diverse a seconda dell’area climatica, iniziando dalle regioni meridionali del Giappone. Si segue un percorso ideale da Sud a Nord, chiamato “sakura zensen”, che permette di godere appieno delle diversità di paesaggi e di tonalità donate dalle piante di ciliegio fiorite.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In Giappone a primavera lo spettacolo dell’hanami fa sognar...