Le 5 destinazioni più creative d’Italia

Sono cinque le destinazioni italiane premiate per il loro genio creativo ai Creative Tourism Awards. Un prestigioso riconoscimento che valorizza l'eccellenza e la creatività

Quando si pensa all’Italia, non si può fare a meno di ricordare la quantità di bellezze naturali presenti sul nostro territorio. Così come le innumerevoli opere di artisti che, nel corso dei secoli e grazie alla loro creatività, si sono espressi nei più svariati modi. Lascandoci patrimoni dal valore inestimabile lungo l’intera nostra bellissima penisola.

Una qualità che sembra essere insita nel nostro DNA e che non cessa mai di mostrarsi, manifestandosi in ogni campo. Anche attraverso l’estro creativo delle nostre Regioni e/o città e dell’offerta in termini di intrattenimento e valorizzazione del territorio e del patrimonio culturale che queste donano ai loro abitanti e visitatori. E che fa sì che il nostro Paese sia un’eccellenza in questo settore.

Il premio

Ed è proprio questa creatività che è stata premiata con i “Best Italian Creative Destination” un’iniziativa del programma annuale dei Creative Tourism Awards. Una serie di premi promossi dal Creative Tourism Network, l’organizzazione di riferimento internazionale per lo sviluppo e la promozione del turismo creativo, che ha la sua sede in Spagna, nella città di Barcellona.

E che ha incoronato il Friuli Venezia Giulia come “Miglior destinazione creativa d’Italia”. Un premio ricevuto in seguito ad un’attenta valutazione da parte di una giuria composta da esperti di marketing ed economia provenienti da tutto il mondo.

A incidere in modo importante sulla vincita è stato un progetto ideato da PromoTurismoFVG. Grazie a un gruppo di “Ambassador”, infatti, la Regione è stata in grado di dare voce al territorio, portando avanti una forte promozione delle diverse destinazioni della Regione stessa e focalizzandosi in modo particolare sulle comunità locali e sui servizi di ospitalità offerti ai suoi visitatori. Il tutto creando delle vere e proprie esperienze personalizzate ad hoc per ogni turista, capaci di valorizzare le diverse risorse dei luoghi sia in ambito artistico, culturale che agroalimentare. Ma questo non è l’unico premio assegnato al nostro Bel Paese.

Le destinazioni vincitrici

Oltre al Friuli Venezia Giulia, unica Regione italiana premiata, sono stati assegnati altri quattro premi alla creatività italiana. A Firenze, in Toscana, città d’arte per eccellenza e culla del rinascimento italiano, è andato il premio come “Miglior Destinazione Creativa d’Italia” nella categoria città. A Cernobbio, rinomata località turistica di livello internazionale in provincia di Como, Lombardia, è stato assegnato un riconoscimento per la “Miglior Strategia per lo Sviluppo del Turismo Creativo” a pari merito con la Costiera Amalfitana, una meraviglia naturale della Regione Campania e Patrimonio dell’UNESCO, due eccellenze in fatto di offerta turistica. Infine, a Laterza in Puglia, è andata la menzione speciale come “Miglior Destinazione Creativa Emergente”. Una località piena di tradizione, storia, bellezza e potenzialità.

Premi meritatamente ottenuti per l’indiscusso valore di ognuna di queste destinazioni, valutate in base a tutta una serie di criteri tra cui l’utilizzo della creatività nella progettazione di esperienze turistiche autentiche, originali e con carattere di unicità, la creazione di un ecosistema locale e la diversificazione dell’offerta turistica grazie a un’attenta valorizzazione e promozione del patrimonio artistico e culturale immateriale.

E che hanno fatto sì che, ancora una volta, la natura creativa italiana, sia stata riconosciuta e valorizzata con dei premi di grande valore a livello internazionale. E che siamo certi, continueranno ad aumentare. Proprio come la creatività innata e palpabile ovunque nel nostro Paese e nel genio di chi ha il compito di valorizzarlo.