Viaggiare rende felici: 10 motivi scientifici dal DNA alle statistiche

Viaggi e felicità sono correlati: lo dice la scienza

Viaggiare rende felici, migliora la vita e fa bene alla mente, al corpo e alla carriera: è la scienza a dirlo, con studi sempre più numerosi -citati da Vanity Fair- che dimostrano quello che tutti i viaggiatori già sanno o intuiscono: viaggi e felicità sono strettamente correlati.

CHI VIAGGIA CE L’HA SCRITTO NEL DNA
Secondo una ricerca pubblicata su Evolution and Human Behaviour il gene DND4-7R rende chi lo possiede (due persone su dieci) particolarmente entusiasta ogni volta che intraprende un nuovo viaggio. Non a caso questo gene è correlato alla curiosità e regola il livello di dopamina nel cervello.

VIAGGIARE RENDE PIÙ SEXY
I viaggi sono il secondo argomento di conversazione durante il primo appuntamento (al primo posto i propri hobby). Lo ha spiegato uno studio di www.itsjustlunch.com, sito specializzato in dating.

viaggi-felicita-5-Thinkstock-1200

Viaggiare fa bene al cervello

CHI VIAGGIA È PIÙ CREATIVO
Uno studio pubblicato sull’Academy of Management Journal dimostra che viaggiare, anche per lavoro, rende più creativi e più aperti. Infatti il contatto con gli abitanti di un paese straniero potenzia la flessibilità cognitiva.

CHI VIAGGIA HA PIU’ FIDUCIA NEL PROSSIMO
Lo scienziato William Maddux ha spiegato a BuzzFeed che chi viaggia di più sviluppa maggiore fiducia nel prossimo.

CHI VIAGGIA RISOLVE MEGLIO I PROBLEMI
Gli studenti che vivono all’estero sono più abili degli altri nel risolvere i problemi. Lo ha dimostrato uno studio pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology.

viaggi-felicita-2-Thinkstock-1200

Spendere soldi in viaggi rende felici

ORGANIZZARE UN VIAGGIO MIGLIORA L’UMORE
Uno studio pubblicato sull’Applied Research in Quality of Life Journal mostra che organizzare un viaggio rende più felici.

CHI VIAGGIA È PIÙ PRODUTTIVO SUL LAVORO
Uno studio di Businessweeek dimostra che i Paesi in cui si hanno più giorni di ferie sono i più produttivi.

VIAGGARE ALLUNGA LA VITA
Viaggiare rallenta la percezione del tempo: lo sostiene una ricerca condotta dagli studiosi del Baylor College of Medicine di Houston.

viaggi-felicita-4-Thinkstock-1200

Partire per un viaggio migliora la vita

VIAGGIARE AIUTA LA CARRIERA LAVORATIVA
Chi viaggia durante le ferie aumentano del 6,5% di possibilità di avanzamento di carriera rispetto a chi sceglie di rimanere in ufficio o a casa. Lo sostiene uno studio della US Travel Association.

VIAGGIARE FAVORISCE IL CAMBIAMENTO
I viaggi spezzano la routine della nostra vita e ci fanno esaminare con occhio più critico e lucido le nostre abitudini, favorendo il distacco dal vecchio in favore del nuovo. Lo ha osservato la psicologa Toby Israel.

VIAGGIARE AUMENTA LA TOLLERANZA E DIMINUISCE I PREGIUDIZI RAZZIALI
Secondo alcuni studi, tra cui uno recente israeliano, chi viaggia spesso possiede o sviluppa una maggiore apertura mentale, con  meno pregiudizi di razza e religione e stereotipi culturali legati alla nazionalità.

Viaggiare rende felici: 10 motivi scientifici dal DNA alle statis...