Vacanze in Sicilia: una parte la paga la regione

L'assessore al turismo della regione Sicilia ha annunciato una nuova campagna promozionale grazie a cui una parte della vacanza è pagata dalla regione

Nasce una nuova e interessantissima campagna di promozione turistica per visitare i tesori di una regione nostrana davvero eccezionale: la Sicilia. L’assessore al turismo dell’isola, Manlio Messina, ha annunciato infatti che una parte della vacanza sarà pagata dalla regione stessa.

“Si tratta di un piano da 75milioni di euro, che sfrutta fondi europei che saranno destinati all’acquisto di servizi turistici da tutti i settori, alberghi, guide turistiche, tour operator, agenzie di viaggio, compresi sconti sui voli aerei”, ha spiegato l’assessore.

Nel dettaglio, ben 15milioni di euro verranno impiegati per l’acquisto di biglietti aerei “dato che i voli per la nostra regione – aggiunge Messina – sono manchevoli soprattutto nel periodo invernale”.

Ma non solo, oltre 13milioni di euro verranno allocati tra le diverse agenzie di viaggi. Inoltre, saranno acquistati anche “200mila posti letto per tre volte, pari quindi a 600mila posti letto acquistati”. In totale “saranno immessi circa 640mila pacchetti sul mercato”. Servizi che verranno donati ai turisti attraverso una formula di una notte regalata, se ne vengono acquistate almeno tre.

Aggiunge, inoltre, che l’obiettivo a lungo termine è quello di arrivare nel minor tempo possibile “a superare  la quota di 15 milioni di turisti”.

Un’occasione interessantissima, quindi, per correre a esplorare le milioni di meraviglie di questa bellissima regione italiana. Del resto la Sicilia fa innamorare non appena ci si mette piede.

Per esempio è impossibile non rimanere affascinati da Ragusa Ibla, un poetico agglomerato di case colorate, stradine strette e scalinate, in cui lo stile barocco è chiaramente riconoscibile.

Oppure, altrettanto meraviglioso e davvero unico al mondo è il parco dell’Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa, da dove partono dei meravigliosi sentieri che fanno la gioia degli escursionisti di tutte le età e tutti i livelli.

Senza dimenticare, ovviamente, il limpido mare come quello che bagna la costa orientale della Sicilia, dove si trova Siracusa e l’affascinante isola di Ortigia, minuscolo lembo di terra dove tutto è veramente gradevole: monumenti, piazze, fontane, palazzi, chiese e cibo.

Ma questi sono solo alcuni dei suggerimenti su tutto quello che è possibile visitare con delle vacanze in Sicilia pagate in parte dalla regione. Del resto parliamo di quella che è stata definita “una delle isole più belle del mondo“.

vacanze sicilia paga regione

Ragusa Ibla @iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vacanze in Sicilia: una parte la paga la regione