In Toscana, a Follonica, si pedala lungo la pista ciclabile di plastica riciclata

La prima pista ciclopedonale realizzata in Italia con le bottiglie di plastica riciclata ha visto la luce a Follonica, località turistica del grossetano

Una pista ciclabile realizzata in plastica riciclata? Oggi è realtà, e lo è in Italia. Più precisamente a Follonica, ventimila abitanti  nel cuore delle Colline Metallifere grossetane, al centro dell’omonimo golfo.

L’ispirazione arriva dall’Olanda: qui, nella cittadina di Zwolle, nel 2018 ha visto la luce il primo tratto di percorso ciclabile al mondo realizzato proprio in plastica riciclata. Un esempio virtuoso, che ha spianato la strada (letteralmente) alla municipalità di Follonica. All’inizio di settembre, la celebre località turistica toscana ha installato i primi venti metri della sua pista ciclabile green, nel passaggio che collega il ponte sul Petraia e la Biblioteca della Ghisa, nell’area Ex Ilva.

zwolle

La cittadina olandese di Zwolle | Ph. hpbfotos (123rf)

«Si tratta di una piccola rivoluzione. Abbiamo deciso di sostituire i primi 20 metri del camminamento interno all’Ex Ilva con il materiale in plastica riciclata che avevamo disponibile in cantiere, per valutarne la resistenza al passaggio quotidiano delle biclette. Follonica sarà, quindi, il primo comune ad avere una pista ciclopedonale in plastica riciclata», ha commentato il vicesindaco Andrea Pecorini.

Mentre Mirjam Giorgieri, assessore all’ambiente, ha spiegato: «Utilizzare la plastica riciclata per gli arredi urbani e per camminamenti e piste ciclabili dimostra come fare la raccolta differenziata porti benefici diretti, anche in prodotti che usiamo per migliorare il decoro della città. Si stima, infatti, che per produrre i listelli per questi primi 20 metri di camminamento ciclopedonale siano servite 60.000 bottiglie. Quindi possiamo dire che è grazie all’impegno di chi ogni giorno ricicla e separa correttamente i propri rifiuti che abbiamo questa nuova passerella».

Follonica

Vista panoramica di Follonica | Ph. jovannig

L’obiettivo del progetto? Migliorare il decoro urbano, e spingere i cittadini ad impegnarsi ancor di più nel corretto riciclo dei rifiuti. Grazie alla nuova pista ciclabile in plastica riciclata, quello che prima era solamente un vialetto è oggi tre metri più largo, divenendo a tutti gli effetti una pista ciclopedonale adatta anche alle persone con disabilità, e alle famiglie coi bambini che qui possono pedalare ma anche passeggiare con passeggini e carrozzine.

«Speriamo che questa sperimentazione si concluda positivamente in modo da poter sostituire l’intero vialetto con listelli in plastica riciclata, che si integrano perfettamente nell’ambiente naturale del Parco della Petraia, e poter collegare la scuola dell’Ilva con il ponte sul Petraia», ha concluso il vicesindaco.

follonica

Un angolo di Follonica | Ph. Paolo Querci (123rf)

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In Toscana, a Follonica, si pedala lungo la pista ciclabile di plastic...