Scoprire le città d’arte con mezzi alternativi. Ecco dove e come

Tour delle città, ma con mezzi alternativi: dal risciò all'ape car, dal pedalò d'acqua all'amphi-bus

In Italia e all’estero la nuova tendenza è scoprire le città d’arte in modo alternativo e soprattutto ‘green’. Senza inquinare, ma potendo raggiungere facilmente e velocemente ogni angolo più nascosto, il tutto con un occhio al portafoglio. Dal risciò all’ape car, dai pattini al asight jogging, dal pedalò d’acqua all’amphi-bus nel segno della libertà e del divertimento.

Motocalessa a Valencia
Se se si ha voglia di divertirsi provando un nuovo modo di spostarsi il servizio di Motocalessa offerto a Valencia è l’ideale. Gli ape car sono addobbati con tessuti rossi e partono ogni giorno alle 11 dalla piazza centrale, Plaza de la Reina, anche se bisogna prenotare prima all’Ufficio del turismo. La durata del tour è a scelta a seconda del percorso e può essere in spagnolo, inglese o tedesco. Quattro le rotte che si possono seguire. In un’ora si può fare un tour panoramico del centro, passando per la Cattedrale, Plaza de la Virgen, il Mercat Central, la Borsa della Seta. Con più tempo a disposizione, il cicerone, che poi è lo stesso conducente della motocalessa, porta i passeggeri fino alla Città delle Arti e delle Scienze firmata dall’archistar Santiago Calatrava. I prezzi partono da 17,50 euro a persona e sull’ape car ci sono tre posti. Con la Valencia Tourist Card si ha diritto a uno sconto del 15%.

Bi-bo Tour a Bologna
Per scoprire la bellissima città emiliana in modo slow l’idea è quella di girare con il risciò, un velocipede a tre ruote con un conducente che pedala. L’associazione Primavera Urbana ha lanciato i Bi-bo Tour per godere di scorci inediti nel centro storico chiuso al traffico (solo nei fine settimana e nei giorni festivi). Così si può sfrecciare tra le due famose Torri, la Garisenda e gli Asinelli, passaggio che nessun altro mezzo può garantire. Con l’uso di un tablet si può scegliere tra due percorsi tematici: ‘Tra storia e leggende’ dove si ammirano i monumenti e i palazzi più tradizionali, e ‘I luoghi della musica’, dato che Bologna è l’unica città in Italia riconosciuta dall’Unesco Città Creativa della Musica. Entrambi i percorsi possono durar 30 o 60 minuti e sono in italiano o in inglese.

Canal Bike ad Amsterdam
Un modo originale per vsitare la Capitale olandese è pedalando sull’acqua noleggiando una Canal Bike per due o quattro persone. Si prendono in punti strategici della città: vicino al Rijksmuseum, alla casa di Anna Frank o nella zona Leidseplein. Lontano dal traffico fluviale e dall’andirivieni delle migliaia di biciclette, si possono scoprire aspetti davvero curiosi di Amsterdam. Sono ben cinque gli itinerari tra cui scegliere, anche di sera. Infatti i canali sono ben illuminati e con le luci dei lampioni l’atmosfera è ancora più magica. Il costo è di 8 euro all’ora.

Sui pattini a Parigi
A Parigi è facile incontrare persone che sfrecciano sui pattini in linea per le strade. Se ne incontrano un po’ ovunque, sui ponti illuminati, lungo la Senna ma soprattutto al Trocadéro, con vista sulla Tour Eiffel. Se durante una vacanza a Parigi vi venisse voglia di provare questa esperienza, c’è la possibilità di prendere in affitto un paio di pattini, con o senza accompagnatore. Non mancano le escursioni guidate gratuite. Il rendez-vouz è ogni venerdì sera ritrovo in Place Raoul-Dautry a Montparnasse, a partire dalle 22. Per i principianti l’appuntamento è ogni domenica alle 14.00 in Boulevard Bourdon, accanto alla Place de la Bastille.

Sight jogging a Roma
Andare in giro per monumenti mantenendosi in forma. Attualmente si può scegliere tra nove percorsi di circa un’ora l’uno, anche in diverse lingue. Ogni itinerario è contrassegnato dal grado di difficoltà e dal tipo di interesse storico, artistico o naturalistico. Dai Fori imperiali costeggiando il Colosseo oppure verso Villa Borghese, il parco residenza di campagna delle famiglie nobili. Si può partecipare anche a corse di gruppo che si svolgono durante i weekend e che toccano la Basilica di San Pietro, il Colosseo e i Fori Imperiali.

Amphi-bus Tour a Montreal
Non è il solito pullman turistico quello che si può prendere a Montreal, in Canada, ma un bus anfibio che dalla strada si getta nel Fiume San Lorenzo trasformandosi in una imbarcazione, proseguendo così la visita della città sull’acqua come se niente fosse. Si prende all’angolo tra rue de la Commune e boulevard St-Laurent. Il biglietto adulti costa 23 euro e funziona da maggio a ottobre (negli altri mesi il fiume è completamente ghiacciato). Tra giugno e agosto è attivo anche di sera con un tour di due ore durante lo spettacolo dei fuochi d’artificio.

Scoprire le città d’arte con mezzi alternativi. Ecco dove e&nbs...