Una nuova offerta Ryanair per chi può partire durante la settimana

Ryanair ha appena lanciato una nuova promozione valida fino al 17 maggio per viaggiare fino alla fine del mese.

Foto di Ilaria Santi

Ilaria Santi

Giornalista & Travel Expert

Giornalista, viaggia fin da quando era bambina e parla correntemente inglese e francese. Curiosa, autonoma e intraprendente, odia la routine e fare la valigia.

Ryanair ha appena lanciato una nuova promozione valida fino al 17 maggio per viaggiare fino alla fine del mese. Le migliori tariffe aeree – 12,99 euro – sono quelle sui voli infrasettimanali, per chi può/vuole viaggiare prima degli affollatissimi weekend. A volte basta anche solo un giorno di ferie per risparmiare tantissimo e godersi un viaggio nel migliore dei modi.

Quali sono le migliori destinazioni da raggiungere a maggio? Visto il clima impazzito un po’ in tutta Europa, se siete amanti del sole e volete visitare una città senza dovervi portare dietro l’ombrello il nostro consiglio è di puntare a Sud, quindi Andalusia e isole spagnole, mete mediterranee come Malta, Grecia o il nostro meridione.

Malaga e dintorni

In Andalusia in freddo quasi non esiste, anzi, d’estate il caldo si fa decisamente sentire, pertanto il mese di maggio è perfetto per un viaggio a Malaga e nei suoi dintorni. Affacciata sul mare, appena si arriva ci si sente subito in vacanza e si respira aria di estate. Malaga è anche una città ricca di storia e di luoghi da visitare. Innanzitutto, è la città natale di Pablo Picasso che gli ha reso il massimo tributo dedicandogli un intero museo: il “Museo Picasso” che ospita una ricca collezione di opere e quadri. Simbolo della città è l’Alcazaba, un segno netto del passato arabo in questo territorio. Collegato attraverso una muraglia alla fortezza araba vi è il Castello di Gibralfaro, una fortezza del XVI secolo. Entrambe le costruzioni difensive si trovano in una posizione dominante rispetto alla città, da cui potrete godere di bellissime viste in particolare sulla Plaza de Toros e sul Teatro Romano, tutti segni della storia e della tradizione andalusa. Se avete voglia di mare, in città ci sono diverse spiagge: El Palo, La Caleta e El Candado dove si può prendere il sole per gran parte dell’anno e fare il bagno. CI sono voli diretti a malaga a partire da 12,99 euro a tratta.

Vista aerea della città di Malaga
Fonte: iStock
Malaga, la splendida città spagnola

Puglia fuori stagione

Il Sud Italia si sta già preparando all’estate. Qui le temperature sono già salite e i locals si stanno già godendo le spiagge prima che arrivino le orde di turisti da Nord. Ci sono voli low cost dalla maggior parte degli aeroporti italiani a meno di 13 euro sia per Brindisi sia per Bari. Si può scegliere, quindi, la costa che più si preferisce considerando che a maggio e soprattutto durante la settimana le spiagge saranno poco affollate e che potrete godervi quel mare meraviglioso che qualcuno ha soprannominato “le Maldive d’Italia“.

Detto che sia Brindisi ma soprattutto bari sono bellissime città che meritano di essere visitate. Bari Vecchia, per esempio, regala esperienze molto caratteristiche, che si tratti delle rovine di un’antica chiesa, di caffetterie improvvisate che offrono squisiti snack fatti in casa o residenti seduti fuori dall’uscio con cui fare due chiacchiere. Passeggiando tra le vie lastricate del cuore pulsante della città, da vedere sono la Basilica di San Nicola dall’architettura romanica-pugliese e la particolare forma asimmetrica, custode delle spoglie di San Nicola nella cripta, la Cattedrale di San Sabino, anch’essa in stile romanico-pugliese, con il maestoso campanile che domina la città, e il Castello Normanno-Svevo-Angioino, a ridosso della città vecchia. Tra questi vicoli si aggira Lolita Lobosco, eroina della fortunatissima serie Tv.

Bari
Fonte: iStock
Bari e la sua città vecchia

Anche Brindisi merita di essere vista, anche se troppo spesso viene considerata semplicemente la porta d’ingresso verso il Salento, fiore all’occhiello della Puglia. Questa città conquista con il suo fascino di città portuale, l’elegante lungomare costellato di ristoranti, bar e gelaterie, e il suo centro storico, custode di innumerevoli tesori. Qui antico e moderno convivono in armonia. Tracce del suo glorioso passato sono immediatamente visibili nelle Colonne Romane vicino al porto. Secondo alcuni studiosi, vennero fatte innalzare dall’imperatore Traiano per celebrare la costruzione della via Appia, nel tratto che da Benevento conduceva a Brindisi.

Ma sono tante le attrazioni imperdibili: dalla Cattedrale al Museo archeologico, passando per l’area archeologica di San Pietro degli Schiavoni, che si sviluppa al di sotto del nuovo Teatro Verdi, dove ammirare un autentico spaccato della Brindisi romana. Altro straordinario simbolo del centro storico è il Tempietto di San Giovanni al Sepolcro, dalla particolare pianta circolare, a testimonianza del passaggio dei crociati e dei pellegrini che da qui raggiungevano la Terra Santa. E c’è anche il magnifico Castello Svevo, conosciuto come “castello di terra”, voluto da Federico II nel 1227 e attualmente adibito a Comando della Marina Militare. Insomma, di cose da fare ce ne sono tantissime.

Prima tintarella in Sardegna

Per Sardegna intendiamo il Sud dell’isola e quindi Cagliari e dintorni (verso la quale ci sono voli a 20 euro a tratta) perché lungo la costa Nord il clima non è ancora come dovrebbe essere in questa stagione. La città sta subendo grandi cambiamenti e non è solo luogo di passaggio per i turisti diretti verso le splendide spiagge accessibili negli immediati dintorni. Nuovi hotel, locali e ristoranti stanno aprendo in tutta la città proprio perché sono sempre più numerosi i visitatori che la scelgono come meta. Merito naturalmente anche della sua lunga (ben 8 km) e bella spiaggia cittadina, il Poetto, che non ha molto da invidiare alle altre più note della costa meridionale sarda. Cagliari ha una grande patrimonio culturale, come l’antico anfiteatro romano, le stradine medievali, il castello e la maestosa Cattedrale di Santa Maria.

Le spiagge della costa Sud sono tra le più famose della Sardegna. Una volta atterrati a Cagliari si può decidere se dirigersi verso Villasimius da una parte o verso Teulada dall’altra. Quella di Porto Giunco, a Villasimius, è una delle spiagge più belle d’Italia, con la sottilissima sabbia bianca con sfumature rosa opalino, così come la Tuerredda a Teulada, una lingua di sabbia bianchissima affacciata su un mare dalle sfumature che variano tra il verde smeraldo e il blu cobalto.

Tuerredda-Teulada
Fonte: @SiViaggia - Ilaria Santi
La spiaggia di Tuerredda in Sardegna