“Nel Lazio con amore”, il bonus per i viaggi di nozze

Duemila euro di contributo alle coppie che si sposeranno nella Regione fino al 31 dicembre 2022. Tra le voci di spesa, anche la luna di miele

La Regione Lazio stanzia 10 milioni di euro a sostegno delle coppie che si uniranno in matrimonio nel territorio, con un bonus da 2 mila euro ciascuno. Il bando si chiama in modo romantico: “Nel Lazio con amore” ed è destinato a tutte quelle coppe italiane e straniere che convoleranno a nozze (matrimonio religioso o unione civile) dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022. Oltre a fiori, abiti da sposa, fedi e catering, tra le spese riconosciute dal bonus ci sono anche quelle sostenute per i viaggi di nozze, prenotabili solo in agenzie viaggi del Lazio (e non online).

Come spendere il bonus

Il bonus, introdotto per rilanciare il settore wedding fortemente in crisi, anche complice la pandemia, servirà per coprire diverse voci di spesa nell’organizzazione della cerimonia. Si va dalle bomboniere, al noleggio auto; acquisto abito degli sposi, accessori, gli addobbi floreali, servizi di catering e ristorazione (massimo 700 euro); acconciatura e trucco.

Verrà rimborsata la cifra effettivamente spesa (dimostrata e documentata) fino ad un tetto massimo di 2 mila euro che possono comprendere, oltre alle voci sopra citate, anche il viaggio di nozze (massimo 700 euro); affitto location  servizi di riprese video e book fotografico; dj e animazione, wedding planner; acquisto fedi nuziali; stampa delle partecipazioni.

Tra le spese: il viaggio di nozze

Caraibi, Madagascar, capitali europee, estremo Nord, Coast to Coast. Tante le idee di viaggi di nozze, dalle più classiche a quelle più alternative. Per le coppie che si sposeranno nel Lazio, il bonus matrimoni comprenderà anche un contributo da versare in agenzia.

Tra le spese ammissibili dal bando, infatti, ci sono un massimo di 700 euro (sui 2 mila totali del bonus) per la luna di miele, solo se il viaggio è prenotato presso un’agenzia di viaggi con sede nel Lazio ed è tracciabile, quindi pagato tramite pagamenti elettronici (bonifici o pos). Chi decide di restare in regione, e scoprire le bellezze del Lazio, potrà prenotare direttamente una struttura (hotel, relais, spa ecc) e richiedere la fattura, purché, appunto, si trovi nel Lazio.

“Nel Lazio con amore”: regole e condizioni

Le coppie che intendono richiedere il contributo, e quindi presentare domanda al bando, dovranno:

  • chiedere il rimborso di massimo cinque voci di spesa con relativi documenti validi;
  • le aziende: ristoranti, sartorie, fioristi, gioiellieri, parrucchieri, agenzie di viaggi ecc dovranno essere sul territorio laziale;
  • non sono ammissibili le spese sostenute online;
  • i pagamenti devono essere tracciabili (bonifico o pagamento elettronico);
  • tutte le spese dovranno essere sostenute nel periodo compreso tra il 14 dicembre 2021 e il 31 gennaio 2023 (deve risultare dai documenti contabili);
  • le spese dovranno essere conforme alla normativa fiscale, e documentate con la presentazione di regolari fatture, ricevute o documenti contabili. Dovranno specificare la causale (il servizio deve essere compreso tra le voci di spesa coperte dal bonus), e gli importi tra documentazione e ricevute, scontrini e fatture dovranno coincidere.

Quando e come presentare la domanda per il bonus

Le domande si presentano solo online, sul sito “Nel Lazio con amore” attivo fino alle 10 del 31 gennaio 2023 (o fino a esaurimento dei fondi stanziati dalla regione). Per accedere al bando è necessario utilizzare un indirizzo pec. La domanda può essere presentata solo dopo l’avvenuta celebrazione del matrimonio e dell’unione civile, e la sua registrazione nelle anagrafi dei Comuni.