MilleMiglia Alitalia: brutte notizie per chi le vuole usare

Aumenta il costo dei biglietti premio per viaggiare con le compagnie alleate di Alitalia

Il Primo gennaio 2018 prende il via la nuova edizione del Programma MilleMiglia di Alitalia. Il che significa che, entro il 31 dicembre 2017, chi avesse accumulato miglia e volesse usufruire di biglietti premio deve prenotare.

Le miglia accumulate durante il Programma 2013-2017 possono essere utilizzate fino al 31 marzo 2018. Oltre questi termini, le miglia andranno perdute oppure recuperate facendo quattro voli nei primi tre mesi dell’anno.

Si possono richiedere biglietti aerei a partire da 12.000 miglia.

Per chi non volesse/potesse effettuare nuovi viaggi, è anche possibile usufruire delle miglia Alitalia rendendo più confortevole il viaggio grazie all’upgrade di classe passando dall’Economy alla Business class, per esempio, oppure per accedere alle lounge Alitalia o anche per ottenere la priorità del Fast Track o ancora imbarcare un bagaglio extra.

Chi ha provato a prenotare un volo con le MilleMiglia, però, ha già dovuto affrontare delle brutte sorprese.

Innanzitutto non si possono utilizzare tutte le miglia per acquistare un biglietto ma c‘è sempre una parte di esso che deve essere pagata in contanti, anche se avanzano miglia inutilizzate, che serve per le tasse e per l’emissione del biglietto (10 euro).

Inoltre, chi era abituato a utilizzare i punti indifferentemente per viaggiare con Alitalia e con le compagnie partner, ha scoperto che non è più così: se non si vola con Alitalia, bisogna utilizzare almeno il doppio delle miglia rispetto a prima.

MilleMiglia Alitalia: brutte notizie per chi le vuole usare