Cos’è il marchio “Safe Travels” e come funziona

Con "Safe Travels" si può tornare a viaggiare in sicurezza: ecco il significato di questo importante marchio

Viaggiare in tempi di Covid-19 può rivelarsi un azzardo, ma l’adozione del marchio “Safe Travels” permette ai tutti noi di tornare finalmente ad organizzare le nostre vacanze e al settore turistico di guardare nuovamente al futuro. Di che cosa si tratta, e in che modo questa semplice sigla può riportarci pian piano alla normalità?

Lo scorso maggio 2020, ancora nel pieno della pandemia, il World Travel & Tourism Council (WTTC) ha lanciato il marchio “Safe Travels” con l’obiettivo di identificare le destinazioni sicure verso cui viaggiare. Per guadagnarsi tale titolo, è importante riuscire a rispettare stringenti norme volte ad evitare la diffusione dei contagi e a garantire la massima sicurezza ai turisti. A tal fine, il WTTC ha adottato protocolli stilati sulla base delle più attuali linee guida dell’OMS – e per tale motivo in continua evoluzione, così da far fronte alle nuove sfide che il mondo travel si trova a vivere in questo periodo difficile.

I protocolli sono rivolti ai governi di tutti i Paesi, alle imprese che lavorano nel settore turistico sul territorio e naturalmente alle compagnie aeree. Le linee guida prevedono massima attenzione all’igiene sia nei luoghi pubblici che nelle strutture private: sanificazioni frequenti, facile accesso a dispenser di gel disinfettante e fornitura di dispositivi di protezione individuale al personale in contatto con il pubblico sono i capisaldi da rispettare per poter ottenere il marchio “Safe Travels”.

Sono poi molte altre le misure di sicurezza previste dai protocolli del WTTC. Per quanto riguarda il settore dei trasporti, il punto focale è il rispetto del distanziamento sociale: negli aeroporti e nelle stazioni è importante adottare un’apposita segnaletica e percorsi differenziati per evitare assembramenti, ma anche incentivare l’utilizzo di ogni sistema elettronico che possa ridurre i contatti interpersonali. Questo è l’obiettivo anche delle strutture ricettive: prenotazioni online e pagamenti elettronici garantiscono una maggior sicurezza.

Il marchio “Safe Travels” è già stato assegnato a ben 250 destinazioni in tutto il mondo, segno dello sforzo che Paesi e imprese stanno facendo per poter tornare presto a quella che diventerà la nuova normalità per il turismo. Per i viaggiatori, l’adozione di questo marchio è simbolo di sicurezza: il WTTC mira così a ridare fiducia ai turisti, per rilanciare un settore che negli ultimi mesi ha sofferto una crisi senza precedenti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cos’è il marchio “Safe Travels” e come funziona