Isola d’Elba, la meta perfetta per l’estate 2020 (post Coronavirus)

Traghetti poco affollati, prenotazioni senza caparra, informazioni in tempo reale sulle spiagge

Traghetti poco affollati con arrivi e partenze in qualsiasi giorno della settimana, informazioni in tempo reale per scegliere tra le oltre 200 spiagge dell’Isola d’Elba, 400 chilometri di sentieri dove non incontrare (quasi) nessuno e prenotazioni senza caparra. Per quest’estate, la spendida isola dell’arcipelago toscano ha già pronto un piano d’azione che garantirà ai villeggianti di trascorrere una vacanza sicura.

Le iniziative messe in campo da GAT (Gestione Associata per il turismo dell’Elba) che ha lanciato l’hashtag #Elbasicura, toccano tutti gli aspetti della vacanza sull’isola, dal viaggio alla scelta della spiaggia migliore fino alle attività per il tempo libero.

Tutta la vacanza all’Elba può essere programmata con l’aiuto degli operatori locali  che hanno pensato a ogni suo aspetto. A partire dal viaggio in traghetto, che è stato riformulato per garantire una navigazione piacevole e in tutta sicurezza. I traghetti avranno una portata ridotta così da garantire le distanze negli spazi comuni e, per alcune corse specifiche, sarà consentito rimanere in auto così da raggiungere la propria destinazione senza scendere dal proprio mezzo.

Per facilitare la vacanza, niente più soggiorno solo “da sabato a sabato”: molte strutture accetteranno anche arrivi e partenze in giorni diversi. In questo modo i viaggiatori saranno diluiti durante la settimana, così da rendere ulteriormente piacevole e sicura la traversata e il soggiorno.

Per quanto riguarda le spiagge, l’aspetto più bello dell’Elba, grazie agli oltre 200 lidi presenti sull’isola, il problema del distanziamento che attanaglia molte località turistiche qui è facilmente superato. Anche in caso di massima affluenza, la superficie delle 80 spiagge più facilmente raggiungibili in auto (o in bicicletta) consente già il distanziamento sociale mentre le altre 120 (e più) rimangono delle oasi per chi vorrà raggiungerle tramite sentieri o in barca.

In caso di massimo afflusso, un servizio di informazione già predisposto dai Comuni fornirà in tempo reale notizie sulle presenze nelle singole spiagge, permettendo agli ospiti di andare ogni giorno a colpo sicuro nella scelta della spiaggia preferita. Il servizio sarà consultabile negli uffici informazione, negli hotel e via web.

Gli stabilimenti balneari hanno accettato di istallare anche nelle spiagge libere gli ombrelloni non utilizzati all’interno degli stabilimenti, garantendo così postazioni ombreggiate gratuite già montate e distanziate.

Per quanto riguarda la sistemazione, le strutture turistiche accettano disdette fino a 15 giorni prima dell’arrivo e si potrà attendere fino ad allora prima di versare la caparra. Inoltre, sono stati riorganizzati gli spazi in modo da rispettare le distanze e mpliati i servizi negli hotel, come una cena sulla terrazza o in camera (senza sovrapprezzi). E, infine, ogni alloggio sarà consegnato all’arrivo completamente sanificato.

Anche i ristoranti dell’Isola d’Elba ridisegneranno i loro spazi per garantire il distanziamento sociale. Per chi vorrà consumare i propri pasti prezzo il proprio domicilio o in spiaggia, sarà organizzato un servizio di spesa online

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Isola d’Elba, la meta perfetta per l’estate 2020 (post Cor...