Il Grand Egyptian Museum del Cairo sarà il museo egizio più spettacolare

Nel 2018 inaugurerà il museo egizio più grande del mondo, con reperti mai esposti prima d’ora.


Fonte: Twitter

 

Inizialmente, il Grand Egyptian Museum avrebbe dovuto vedere la luce nel 2011. Poi arrivarono la rivoluzione, la crisi economica, il pericolo del terrorismo, e il progetto – che, sulla carta, prometteva di essere straordinario – ha subìto una battuta d’arresto. Oggi, a distanza di quasi sette anni, il nuovo museo egizio de Il Cairo si appresta ad essere finalmente inaugurato. Nel 2018, sulla Ring Road, la strada che dal centro della città mira a sud-ovest, si innalzerà il sipario su quello che sarà il museo egizio più grande del mondo.

Il Grand Egyptian Museum sorgerà a poche centinaia di metri dai resti della piramide di Cheope a Giza. Con i suoi 40.000 metri quadrati (90.000, considerando anche le aree esterne) andrà a sostituire il Museo Egiziano delle Antichità.

I visitatori che vi entreranno – accolti dagli 11 metri della statua di Ramsete II – potranno ammirare decine di migliaia di reperti della cultura egizia, dal periodo faraonico e fino a quello greco-romano. Tutt’attorno, dalle grandi vetrate si potrà godere della vista sulle piramidi poco lontane. Ma a rendere questo museo un luogo unico al mondo saranno soprattutto i reperti mai mostrati sino ad ora. Gli oggetti qui trasportati, ad oggi, sono circa 42.000 (100.000 totali): sebbene una parziale apertura avverrà nel 2018, per il completamente dell’opera bisognerà attendere il 2022.

Ma non ci saranno solamente i reperti al Grand Egyptian Museum. Ci sarà anche un allestimento museografico all’avanguardia, un centro conferenze di 130.000 metri quadrati, numerosi laboratori di restauro, un “museo nel museo” pensato per i più piccini, una biblioteca, un’esposizione dedicata ai visitatori diversamente abili, negozi, ristoranti, un gigantesco spazio all’aperto.

E non saranno solamente le sue dimensioni a essere faraoniche: il costo del Grand Egyptian Museum si aggira intorno al miliardo di euro, e sarà in parte coperto dalla Japan International Cooperation Agency. Il Direttore Tarek Tawfik ha fatto sapere che i visitatori attesi si nattorno ai 15.000 al giorno. Un numero, questo, che consentirebbe al museo di rientrare dei costi in un tempo relativamente breve.

Il Grand Egyptian Museum del Cairo sarà il museo egizio più spe...