Canarie: il volo sperimentale con il Passaporto sanitario digitale

A brevissimo partirà un volo pilota verso le Isole Canarie in cui verrà sperimentato il Passaporto Sanitario Digitale e con l'obiettivo di salvare il turismo internazionale

Sono sempre di più le novità che riguardano il turismo. Dopo una serie di notizie relative all’operatività degli aeroporti italiani, ai nuovi e moderni termoscanner a Fiumicino e alla riapertura delle forntiere, è il turno delle Canarie.

A luglio, infatti, partirà il primo volo sperimentale con Passaporto Sanitario Digitale. L’Organizzazione Mondiale del Turismo ha scelto le isole spagnole per lanciare questo progetto pilota. Il motivo di questa decisione è piuttosto semplice: l’arcipelago delle Canarie ha registrato un tasso di casi di contagio tra i più bassi del Vecchio Continente.

Si presta, quindi, a fungere da “laboratorio mondiale del turismo sicuro”, testando i protocolli studiati da enti internazionali lungo tutta la catena del valore dell’attività turistica (dai trasporti alle strutture ricettive, ristoranti, musei, parchi, spiagge, e così via) al fine di minimizzare i rischi e a garantire vacanze in totale serenità.

Ma in cosa consiste il Passaporto Sanitario Digitale? Si tratta di un’applicazione mobile sviluppata dall’azienda canaria Hi + Card utile a monitorare lo stato di salute dei passeggeri. Attraverso questa sarà possibile accertare la negatività al virus, caricando le informazioni mediche dei viaggiatori sui rispettivi profili digitali.

Un progetto pilota che fa parte di un accordo di collaborazione tra il governo delle Isole Canarie e l’agenzia specializzata delle Nazioni Unite. Le informazioni saranno archiviate direttamente in forma crittografata e sicura nel profilo personale di ogni partecipante allo studio.

Tutto ciò si pone l’obiettivo di far ripartire il turismo entro l’autunno e, chiaramente, nella maniera più sicura possibile. Attraverso questo volo che decollerà a luglio, infatti, si potranno ridisegnare i protocolli e le modalità di viaggio e condividere i risultati della ricerca e gli approfondimenti con le destinazioni di tutto il mondo.

Lo scopo principale è proprio quello di dare nuova linfa vitale al turismo internazionale entro l’autunno e raggiungere la piena operatività nella stagione invernale, pur tenendo conto dell’evoluzione della pandemia e delle scelte dei singoli governi in termini di mobilità tra Paesi.

In attesa del volo sperimentale con il Passaporto Sanitario Digitale e i risultati della ricerca condotta, è comunque bene sapere che le varie nazioni europee si stanno muovendo sempre di più al fine di salvare il turismo. È il caso della Grecia, per esempio, che ha già stilato regole e norme per trascorrere un’estate sicura nelle meravigliose spiagge elleniche.

tenerife canarie

Tenerife, Fonte: iStock

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Canarie: il volo sperimentale con il Passaporto sanitario digitale