Vacanze in Australia? Ora si può volare gratis da Sidney all’outback

Prenotando una vacanza in Australia entro il 31 luglio 2018, è possibile usufruire di un volo gratis verso le meraviglie dell'outback

Se avete in programma un viaggio in Australia nei prossimi mesi, c’è una notizia che vi renderà felici: prenotando un volo aereo e un soggiorno di almeno due notti entro il 31 luglio 2018, per viaggi entro il 31 dicembre dello stesso anno, si ha diritto al volo gratuito verso gli straordinari paesaggi dell’outback.

Col termine “outback” si intendono, in modo generico, le aree interne semi-desertiche e più remote dell’Australia. È una zona vastissima, che non ha confini ben precisi, anche se – secondo i locali – inizia subito oltre il “bush”, l’entroterra dalla vegetazione arbustiva, e oltre il “black stump”, termine utilizzato per indicare la civiltà. Si tratta dunque di un luogo indefinito e lontano, sebbene indefinito non lo sia: l’outback australiano è il cuore rosso del continente, e merita di essere esplorato.

Oggi, per invogliare i turisti a spingersi oltre le mete più tradizionali (Sidney, la Grande Barriera Corallina), l’associazione Northern Territory Tourism ha stretto una partnership con la Qantas – la compagnia di bandiera australiana – per consentire ai viaggiatori di vivere un lato più esotico del continente, incoraggiati da voli gratis. Tali voli, di sola andata (il ritorno deve infatti essere pagato), si possono prendere da Sidney, Melbourne o Brisbane, con direzione Darwin, Alice Springs o Uluru.

C’è però una condizione: per usufruire dell’iniziativa “Fly Free to the Outback“, è necessario prenotare i voli internazionali per l’Australia con la compagnia aerea Qantas Airways tramite i partner autorizzati (elencati sul sito), e fissare un soggiorno minimo di due notti nel Nothern Territory (Territorio del Nord). Un’occasione da non perdere, per andare alla scoperta di un territorio che non è ancora battuto dal turismo di massa, ma che ha moltissimo da offrire.

Estendendo la propria vacanza all’outback australiano, è possibile vedere alcune delle grandi meraviglie di questo continente. A cominciare dall’Uluru, il gigantesco monolite d’arenaria a 450 km da Alice Springs, luogo sacro agli aborigeni australiani: oggi, questa enorme formazione datata 550 milioni di anni è ancora più spettacolare, grazie all’installazione luminosa firmata dall’artista Bruce Munro, che ha portato qui oltre 50.000 sfere di vetro.

Oppure, si può organizzare un trekking all’interno del Nitmiluk National Park, con le sue cascate e la sua splendida foresta; o, ancora, fermarsi ad Alice Springs e prenotare da qui un’escursione in cammello nel deserto, o una visita notturna all’interno dell’Alice Springs Desert Park.

Vacanze in Australia? Ora si può volare gratis da Sidney all’ou...