Aeroporti: i migliori e i peggiori secondo piloti, assistenti di volo e viaggiatori

Questa volta sono hostess e steward, piloti e comandanti a giudicare gli aeroporti del mondo

A cura del sito Reddit è stata aperta la discussione sui migliori e peggiori aeroporti al mondo. Sono stati invitati a commentare gli operatori stesso presenti in aeroporto, i professionisti del settore come hostess, steward, piloti e ovviamente i diretti interessati, ossia i viaggiatori.

E’ possibile passare del tempo piacevole all’interno degli scali e addirittura alcuni meritano di essere visitati per le architetture particolari e i servizi offerti. Oltre agli aeroporti da ricordare ce ne sono altri meno belli e anzi da evitare. La domanda posta è stata: “Piloti e assistenti di volo, quali aeroporti amate e quali odiate?” Il post ha ricevuto 5.660 risposte anche dagli stessi viaggiatori. Nei commenti si leggono suggerimenti utili e consigli per i viaggi futuri.

I migliori aeroporti: quello di Singapore e l’aeroporto di Detroit. Mi è capitato di passare una notte all’Aeroporto di Singapore-Changi, dice un commento: è stato come passare la notte in albergo. Un altro aggiunge: sono un grande fan di Changi. Ti danno una mentina quando passi la dogana, e c’è una caffetteria un po’ nascosta che offre ottima cucina panasiatica. Nello scalo a Singapore si può usare una stazione di Xbox, la Spa, ristoranti di tutti i tipi e uno scivolo per bambini. E’ impossibile annoiarsi durante il tempo di attesa. Il problema è riuscire a riposare tra le mille attrazioni.

Per quanto riguarda l’aeroporto di Detroit si legge: Mi piace passare dall’aeroporto di Detroit. Ha tutto ciò che si potrebbe chiedere anche un ristorante gourmet.

I peggiori aeroporti sono La Guardia e Charles de Gaulle. L’aeroporto di New York è finito nella lista nera, dei peggiori al mondo secondo piloti e assistenti di volo. I ritardi sono all’ordine del giorno, i terminal sono angusti e obsoleti. Questo scalo era stato progettato per un traffico minore e ora pensando al traffico effettivo sarebbe da ripensare. Un utente giudica l’aeroporto di La Guardia addirittura vergognoso, soprattutto per il ritiro bagagli e anche la cancellazione costante dei voli.

A spiegare le proprie ragioni contro il parigino Charles de Gaulle è un viaggiatore: la navetta che collega i terminal va soltanto in un senso, così i tempi degli spostamenti si allungano. Meglio spostarsi a piedi. E’ criticata anche l’incompetenza del personale di terra.

Degni di nota gli aeroporti di Milwaukee, Portland e Monaco di Baviera. Il primo perché è l’unico ad avere un’area per rimettersi in ordine dopo il passaggio in dogana. Si chiama “Recumbobulation Area” un neologismo volutamente spiritoso per indicare il luogo dove sistemarsi i controlli di sicurezza. Chi non ha mai sentito l’esigenza di fermarsi in un luogo idoneo a rimettersi la cintura, allacciarsi le scarpe e riporre con calma le attrezzature elettroniche? L’aeroporto di Portland, detto dagli addetti ai lavori, è comodo da visitare e la gestione è orientata ai passeggeri. Anche l’Aeroporto Franz Josef Strauss di Monaco piace a chi ci lavora.

Aeroporti: i migliori e i peggiori secondo piloti, assistenti di volo ...