Security & Customs: quando leggete la scritta in aeroporto

I termini Security e Customs che troviamo in aeroporto si riferiscono ai controlli di sicurezza e doganali

L’Aviation security, in italiano Sicurezza aeroportuale, si occupa, appunto, della sicurezza all’interno degli aeroporti. La scritta Customs, invece, si traduce come Dogana e si riferisce alle merci in transito. Entrambe variano a seconda della città e della nazione sede dell’aeroporto e se i voli, le merci o i passeggeri sono diretti verso una meta intercontinentale o meno. In linea di massima, però, esistono dei protocolli normativi validi per tutti gli aeroporti.

L’Aviation security agisce su un’ampia gamma di settori e pertanto prevede personale specializzato per ogni tipo di controllo necessario. Alcuni addetti della security, infatti, si occupano dello screening (vale a dire della verifica) dei passeggeri, del loro bagagli a mano e di quello imbarcato nella stiva dell’aereo, altri responsabili, invece, saranno preposti al controllo delle merci e della posta da imbarcare.

Altro personale della sicurezza si occupa della verifica delle provviste di bordo, del carburante e delle forniture per l’aeroporto; altri ancora sono invece coinvolti nell’ispezione dei veicoli. Spetta agli addetti della security anche il controllo dell’accesso in aeroporto, il pattugliamento, la sorveglianza e il riconcilio dei bagagli. Infine c’è il personale che si occupa del controllo di tutti gli addetti precedentemente elencati, che dunque svolge il ruolo di supervisore.

Ovviamente, gli addetti della Security con cui un viaggiatore ha normalmente a che fare fanno parte della prima categoria descritta, vale a dire coloro che si occupano del controllo dei passeggeri e dei loro bagagli. Al momento di fare il check-in, infatti, il personale verificherà che nel bagaglio a mano non ci siano liquidi, oggetti contundenti, o altro materiale inserito nella lista delle cose che non si possono imbarcare su un aereo. Altri addetti controlleranno che abbiate svuotato le tasche e riposto nell’apposita vaschetta il cellulare ed eventuali oggetti metallici e vi chiederà di togliere le scarpe se si tratta di anfibi.

Questo è necessario per passare attraverso il metal-detector che effettuerà un rapido screening di tutta la vostra persona. Nel caso questo suoni, gli addetti della sicurezza provvederanno ad una perquisizione. Questa può avvenire stesso nella zona check-in oppure, in casi in cui è necessaria una verifica più approfondita, in appositi locali.

Per Customs, come abbiamo già detto in precedenza, si intende la dogana. Quest’organo si occupa del controllo delle merci che entrano o escono dal territorio nazionale, siano esse a seguito di un viaggiatore oppure che si tratti di semplice trasporto merci. Per chi viaggia è necessario conoscere le regole del Paese in cui si è diretti per evitare spiacevoli sorprese alla dogana. Le merci per le quali si deve prestare maggiore , vietati in moltissime nazioni, soprattutto se si tratta di formaggi, frutta o cibi freschi.

L’INGLESE PER VIAGGIARE, LE PAROLE UTILI IN AEROPORTO

Security & Customs: quando leggete la scritta in aeroporto