Il 2021 potrebbe essere l’anno dei jet privati

Aumentano i voli a bordo di jet privati, considerati da molti viaggiatori la soluzione migliore in termini di benefici e sicurezza

Prima che tutto il mondo fosse travolto dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19, viaggiare a bordo di jet privati era una pratica associata principalmente a una certa tipologia di passeggero, come uomini e donne d’affari o star dello sport e del mondo dello spettacolo.

Oggi, invece, questi mezzi di trasporto esclusivi stanno rivestendo una funzione sempre più importante, tanto che il 2021 potrebbe essere l’anno d’oro per il settore dell’aviazione privata.

L’idea di usufruire dei jet privati sta decollando in mercati precedentemente considerati inadatti a tali servizi e con modalità che rendono questa soluzione accessibile e ragionevole, in termini di benefici e vantaggi, in alcuni casi persino economici, e soprattutto per volare in sicurezza.

Sia che si tratti di passare dal volo in business class con una compagnia aerea di linea a una privata o di noleggiare un aereo da quattro a dodici passeggeri per viaggi aziendali, sono davvero tante le richieste arrivate negli ultimi mesi da parte di nuove tipologie di passeggeri in cerca di spostamenti più sicuri.

Chi normalmente optava per voli in prima classe sta ora portando la propria esperienza ad un livello più alto, avendo come priorità il benessere personale, soprattutto nel caso dei passeggeri più anziani che hanno maggiori preoccupazioni relative alla propria salute.

Gli Stati Uniti, pronti ad introdurre nuove misure negli aeroporti, sono di gran lunga il più grande mercato al mondo per le compagnie aeree private: basti pensare che nel 2019 annoveravano circa 21.900 business jet (intesi come aerei progettati per il trasporto di piccoli gruppi di imprenditori per motivi aziendali) mentre in tutta Europa, nello stesso anno, se ne contavano 4.159.

Secondo una ricerca di settore condotta da Private Jet Card Comparisons, le aziende statunitensi portano sempre più spesso interi team in volo verso diverse località in tutto il mondo, per garantire la continuità del business, tanto che l’aviazione d’affari è aumentata dell’86% rispetto a due anni fa.

Nei primi sette mesi dell’emergenza sanitaria, si è inoltre registrata negli Stati Uniti una rapida crescita della domanda di rotte a lungo raggio, superiori alle cinque ore. Per fare un esempio, circa l’11% dei voli della compagnia privata VistaJet in quel periodo erano lunghi almeno otto ore, con collegamenti internazionali tra il Regno Unito e la Francia, gli Stati Uniti e la Cina, il Regno Unito e l’Italia.

Per rendere l’esperienza dei jet privati ancora più allettante ed accessibile, le compagnie hanno introdotto le “Jet Card”, con una serie di vantaggi e privilegi per i viaggiatori più frequenti, che vanno dalle tariffe orarie fisse a voli a prezzi scontati.

Infine, alcune società, come Jet Linx e Private Jetaway, propongono pacchetti comprensivi di voli privati e soggiorno in ville, una tendenza sempre più diffusa soprattutto in Messico.

Il 2021 potrebbe essere l'anno dei jet privati

Jet privato

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il 2021 potrebbe essere l’anno dei jet privati