Meteo, quanta pioggia in autunno. Ma quando finisce?

Una corrente di origine atlantica è tornata a colpire l'Italia

Una corrente di origine atlantica è tornata a colpire l’Italia. Una forte perturbazione ha raggiunto le nostre regioni settentrionali a partire dal Nord-Ovest, con fenomeni anche abbondanti. I fenomeni più intensi interessano la Liguria centro-occidentale, con venti che soffiano burrascosi dal mare verso l’entroterra, incanalandosi nelle vallate appenniniche e intensificandosi ulteriormente rispetto alla costa.

Piogge estese interessano anche il Piemonte, ma nevica sulle Alpi a partire dai 1800 metri. Neve anche in Valle d’Aosta con i fiocchi che sono scesi fin verso i 1600 metri sulla Val Ferret, ai piedi del Monte Bianco. La parte più avanzata della perturbazione si estende verso Est, fino a coinvolgere Lombardia e l’Emilia. Qualche fenomeno isolato arriva fin sulle Dolomiti.

Nei prossimi giorni, la perturbazione continuerà ad avanzare lentamente verso levante e darà luogo a condizioni di maltempo sul Nord-Ovest, sulla Lombardia le Alpi in generale, con fenomeni che diverranno anche piuttosto intensi e che si estenderanno al Triveneto. Anche le temperature saranno in calo al Nord.

Le piogge raggiungeranno anche la Sardegna e la Toscana, con fenomeni anche intensi, in estensione a Lazio, Umbria e nelle zone interne delle Marche.

Sul resto d’Italia permarranno condizioni più soleggiate, pur con qualche annuvolamento innocuo sul versante tirrenico.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meteo, quanta pioggia in autunno. Ma quando finisce?