5 cose da fare a Siviglia, tra arte, ballo e buona cucina

La capitale andalusa offre decine di attrazioni per il turista incuriosito. Queste 5, però, non possono mancare nella lista di cose da fare a Siviglia

A dir poco caliente. Tra tutte le città spagnole, probabilmente Siviglia è quella a cui maggiormente si adatta questo aggettivo così caratteristico del Paese iberico. Caratterizzata da una vita notturna estremamente variegata, con locali e attività per ogni gusto, Siviglia è anche una delle città climaticamente più calda d’Europa. In estate la colonnina di mercurio si avvicina ai 45 gradi, mentre d’inverno la temperatura media

Insomma, una città da visitare tutto l’anno, tanto d’estate (anche se è preferibile uscire dopo che il sole è tramontato) quanto d’inverno. Anche perché Siviglia offre decine e decine di attrazioni turistiche, tra monumenti, piazze immense, palazzi storici e passeggiate lungo le rive del Guadalquivir. Da non sottovalutare, poi, la ricca tradizione gastronomica di Siviglia che, non troppo distante dal mare, è capace di soddisfare anche i palati più esigenti. Insomma, una città ricca di sorprese, che non potrà non “scaldarvi” il cuore. E, nel caso non abbiate molto tempo a disposizione, ecco le 5 cose da fare assolutamente quando si è a Siviglia.

Ammirare la Catedral de Santa Maria

Situata esattamente nel centro della città vecchia di Siviglia, a pochi passi dalla Plaza de Toros, dalla Plaza de España e tutte le altre attrazioni storico-artistiche della capitale andalusa, la Catedral de Santa Maria è uno dei luoghi patrimonio dell’Unesco di maggior pregio di tutta la Spagna. Realizzata tra XIII e XV secolo sulle spoglie della precedente Moschea Grande di Siviglia, la cattedrale è imponente ed elegante al tempo stesso: costruita in stile gotico, è alta oltre 100 metri e si compone di ben cinque navate. All’interno sono sepolti diversi re spagnoli e un nostro “conterraneo”. In una delle cripte della cattedrale, infatti, giacciono le spoglie di Cristoforo Colombo, che partì alla scoperta dell’America da Palos, non troppo distante proprio da qui.

La Catedral de Santa Maria vanta, ovviamente, una ricca collezione artistica e orafa, che può essere visitata durante gli orari di apertura della chiesa. L’ingresso alla Cattedrale di Siviglia è consentito nei seguenti orari: il lunedì dalle 11 alle 15:30; dal martedì al sabato dalle 11 alle 17; la domenica dalle 14:30 alle 18. Il biglietto di ingresso costa 9 euro e dà la possibilità di entrare nella chiesa, nella sacrestia, la sala capitolare, visitare il tesoro della chiesa, entrare nella Firalda (la torre campanaria, staccata dal complesso principale) e la Iglesia del Salvador, a 600 metri dalla cattedrale.

Visitare l’Alcazar

Testimone fedele della storia di Siviglia, l’Alcazar è il palazzo in uso più antico d’Europa. Iniziato a realizzare dalla fine dell’XI secolo, al culmine del dominio arabo della penisola ispanica, venne poi modificato e riadattato da Pietro I di Castiglia. Utilizzando manodopera araba, diede vita a uno dei primi palazzi in stile Mudejar, sicuramente uno dei più raffinati. Nell’Alcazar, dunque, ritroviamo elementi di architettura araba e cristiana, che si fondono in un tutt’uno difficilmente distinguibile.

Diviso in varie sezioni (quelle più apprezzabili, da un punto di vista storico e architettonico, sono il Patio de las Doncellas e la Casa de la Contractacion), può essere visitato tutti i giorni dalle 9:30 alle 17 (da ottobre a marzo) e dalle 9:30 alle 19 (da aprile a settembre). Il prezzo del biglietto di ingresso è di 9,5 euro (prezzo ridotto per anziani e studenti a 2 euro, ingresso gratuito per i minori di 16 anni, disabili e nati e residenti di Siviglia).

Salire sulla Giralda

Torre campanaria esterna della cattedrale, la Giralda viene realizzata sulle spoglie del minareto della Moschea Maggiore, distrutta per lasciare spazio proprio alla Catedral de Santa Maria. Alta 104 metri, può essere visitata in tutta la sua altezza grazie a una scalinata. Una volta in cima godrete di una meravigliosa vista a 360° su Siviglia, che vi ripagherà a pieno della fatica che avrete fatto. Gli orari e il costo dell’ingresso sono gli stessi della cattedrale.

Mangiare il Gazpacho

Tra le tante pietanze tipiche di Siviglia, il Gazpacho è probabilmente il più conosciuto e apprezzato. Questa zuppa di pomodoro viene servito freddo ed è l’ideale nelle calde serate estive andaluse: servito con “contorno” di pane raffermo, uovo sodo e jamon serrano, è uno dei piatti più ordinati nei ristoranti e nelle taquerie di Siviglia.

Ballare il Flamenco

Per i pochi che non lo sapessero, Siviglia è anche la capitale del Flamenco. Decine di migliaia di turisti visitano, quasi in pellegrinaggio, la capitale andalusa solo per partecipare a qualche master class di Flamengo o assistere a uno dei tanti spettacoli a tema che si svolgono periodicamente a Siviglia. Se nella vostra visita non volete perdere anche questo aspetto, vi consigliamo di partire dal Museo del Flamenco, dove potrete assistere anche a degli spettacoli o prendere le prime lezioni di questo ballo a dir poco coinvolgente.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

5 cose da fare a Siviglia, tra arte, ballo e buona cucina