Come organizzare un viaggio in moto in Marocco

Se avete voglia di un'avventura, organizzate un viaggio in moto in Marocco. Ecco qualche consiglio

Siete amanti dei viaggi on the road? Scommettiamo che questa meta che stiamo per proporvi potrà suonarvi azzardata, ma in realtà è una delle più gettonate per il suo genere: il Marocco. Non un semplice viaggio per questa terra calda e ricca affittando un’automobile, bensì una vera e propria avventura per gli amanti dei viaggi in moto. In effetti, i viaggi in moto in Marocco sono molto più comuni di quanto si possa pensare!

È possibile visitare il Marocco in moto in solitaria o aggregarsi a gruppi con la stessa passione per le due ruote, il tutto circondati dalla magia e dal fascino di un paese che ha moltissimo da donare e da raccontare. Scopriamo insieme in questa piccola guida di SiViaggia come organizzare dei viaggi in moto in Marocco e cosa portare, da dove partire e tutte le tappe più significative da toccare. Mappa alla mano e taccuino pronto: ecco tutto ciò che dovete sapere sui viaggi in moto in Marocco.

Marocco in moto fai da te: come fare?

L’idea dei viaggi in moto è di per sé esaltante, e non dovete lasciare che questo vi freni per paura di una cultura molto diversa dalla nostra. Il Marocco è un paese che, nella maggior parte delle aree, è sicuro da visitare, sia che si decida di viaggiare da soli che con un compagno. Ovviamente valgono alcune regole generali di comportamento, che andrebbero sempre adottate quando ci si ritrova in un paese straniero o quando si visitano le grandi città.

È preferibile non mettersi in moto dopo il tramonto, non dare nell’occhio mentre si è alla guida (non superate i limiti di velocità consentiti e indossate sempre il casco di sicurezza) e attenersi alle leggi del luogo. Detto questo, è assolutamente fattibile intraprendere un viaggio in moto in Marocco anche in solitaria, stando ben attenti ad organizzare bene il vostro equipaggiamento.

In moto sulla costa mediterranea del Marocco

Oltre alle grandi città del Marocco come Casablanca, Fes e Marrakech, il Marocco presenta una costa mediterranea tutta da scoprire, soprattutto se si è deciso di fare dei viaggi in moto. Un’opzione è quella di partire da Tangeri fino ad arrivare a Saidia, passando per luoghi interessanti come Chefchaouen, Imzouren e Nador. 10 ore di intenso viaggio in cui potrete apprezzare pienamente la poliedricità di questo paese, per circa 630 chilometri di bellezza.

Viaggio in moto da Marrakech a Fes

La costa mediterranea è consigliabile soprattutto a chi già conosce lo splendido Marocco ma, al contrario, se invece vi ritrovate a visitarlo per la prima volta, forse è bene che optiate per un viaggio su due ruote che inizi dalla celebre e meravigliosa Marrakech e che termini a Fes. 8 ore di viaggio per circa 500 chilometri, nei quali potrete raggiungere mete come El Kelâat, Es-Sraghna e Béni Mellal.

Iniziare a Marrakech non è di certo casuale: non solo per la vicinanza geografica, ma questa città – perla del Marocco – saprà regalarvi intense emozioni. Qui e a Casablanca si concentrano la maggior parte delle tradizioni del paese, come quella dei souk, grandi mercati all’aperto dove profumi, colori e spezie di ogni tipo sapranno incantarvi e conquistarvi. Qualora non ve la sentiate di viaggiare da soli o, se viaggiate in coppia, vorreste maggior sicurezza, potete sempre mettervi preventivamente in contatto con le tante associazioni che sul web organizzano viaggi in moto in Marocco organizzati di tutto punto.

Come equipaggiare la propria moto

La moto per un viaggio in Marocco va equipaggiata con senno e criterio. È bene considerare di applicare delle valigie laterali alla propria due ruote o un capiente bauletto posteriore in aggiunta, dove poter anche riporre i caschi quando si desidera fermarsi e visitare qualche luogo. Ovviamente, il parabrezza è quasi d’obbligo quando si viaggia per tutti quei chilometri, così come un pratico navigatore GPS per non rischiare di perdersi.

Non dimenticate di lasciare sempre spazio per i viveri e l’acqua: che siano all’interno del bauletto o in un grande zaino, è fondamentale idratarsi spesso quando si viaggia all’aperto e – soprattutto – in paesi così caldi come il Marocco. Tenete sempre a portata di mano i documenti, in modo da poterli presentare facilmente se vi verranno richiesti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come organizzare un viaggio in moto in Marocco