Seychelles, le spiagge più belle sono sull’isola di La Digue

Una ventina di spiagge di sabbia bianca e rocce granitiche concentrate in pochi chilometri quadrati

anse-source-d-argent-la-digue-seychelles-300Chi avrebbe mai immaginato che una piccola isola dell’arcipelago delle Seychelles com’è La Digue ospitasse una delle spiagge più belle del mondo? Eppure è proprio così.

Si tratta di Anse Source d’Argent, una delle spiagge più iconiche, un angolo da sogno, con le sue imponenti rocce granitiche simbolo delle Seychelles. Source d’Argent è una delle spiagge più fotografate del mondo.

Questo paradiso è facilmente raggiungibile dal porto di La Digue, dove si arriva con il traghetto sia che si decida si trascorrere una vacanza sull’isola sia che, invece, ci si venga per un’escursione in giornata. A piedi o in bicicletta, è l’unico modo per muoversi qui (solo chi ha un’attività commerciale possiede un furgoncino).

Se vi capita di venire a La Digue, però, dovete tenere presente il fattore maree: questa meravigliosa spiaggia è bellissima solo la mattina, perché il pomeriggio la bassa marea fa ritirare il mare e l’immagine che ne avrete non sarà così eccezionale. Se poi si considera che l’ingresso alla spiaggia è a pagamento – l’unica di tutta l’isola – fate in modo di andarci all’ora giusta.

Anse Source d’Argent non è l’unica spiaggia da cartolina di La Digue. Sulla minuscola isola se ne contano una ventina, una più bella dell’altra. Grand Anse è altrettanto favolosa. Si trova esattamente sul lato opposto dell’isola e, per raggiungerla in bicicletta, si percorre lunga strada che sale e scende attraversando una fitta foresta tropicale. La sabbia qui è talmente bianca da abbagliare.

Grand Anse è piuttosto selvaggia ed è incorniciata dalle maestose formazioni rocciose. Spesso è semi deserta, vi sembrerà di essere come Robinson Crusoe sulla sua isola deserta. Non ci sono ombrelloni sotto i quali ripararsi, ma solo minuscole capanne di bambù per proteggere almeno la testa. I pochi fortunati che arrivano prima si accaparrano i pochi angoli d’ombra sotto le rocce.

Percorrendo un sentiero di pietre – non indicato, ma basta chiedere al proprietario dell’unico bar sulla spiaggia – si scavalcano le rocce e si arriva dall’altra parte, dove si trova la spiaggia più piccola di Petite Anse. Anche qui il paesaggio è spettacolare e la sua posizione così appartata la rende una vera e propria cartolina.

Tra le più famose spiagge delle Seychelles c’è anche Anse Cocos, una piscina naturale e un angolo da sogno, con alcuni edifici abbandonati sullo sfondo che la rendono il soggetto preferito dai fotografi.

Un’altra spiaggia di La Digue è famosa per la sua bellezza: Anse Fourmis. Ci si arriva percorrendo una strada abbandonata lungo la costa in direzione Est. È una sottile striscia di sabbia candida, incorniciata da rocce, palme e da una fitta vegetazione.

Microscopia e rocciosa è Anse Caïman, un angolo molto isolato con una casa abbandonata e una grande capanna a forma di piroga. Così come Anse Banane, un sottile lembo di sabbia frequentatissimo soprattutto per via della vista spettacolare che si ha di ben quattro isole. L’unica forma di vita qui, oltre ai turisti, è il proprietario di un barettino che serve succhi di frutta freschi.

Per chi visita l’isola con i bambini, consigliatissima è Anse Union, perfetta per fare snorkeling. Grazie alla barriera corallina, il mare è calmo e senza pericoli. Così come Anse Severe, una delle spiagge più spettacolari e amate di La Digue di facile accesso. Ha acque tranquille e poco profonde, perfette per lo snorkeling, il nuoto e per i bambini. Da quest’ansa si gode di tramonti mozzafiato.

Se dal porto di La Digue si prende l’unica strada in direzione Nord, si incontrano diverse spiaggette dove ci si può fermare, parcheggiare la bicicletta e fare un tuffo nell’acqua bassa a cristallina. La strada a un certo punto finisce e si deve per forza proseguire a piedi, inerpicandosi attraverso sentieri stretti e rocciosi indossando le scarpe da trekking. Chi ha noleggiato la biciletta dovrà legarla e lasciarla per riuscire a fare il giro dell’isola.

A La Digue non ci sono grandi hotel. La maggior parte degli alloggi sull’isola è molto semplice: piccoli alberghi, pensioncine, agriturismi, locande e appartamenti o villette che si possono affittare a prezzi interessanti con Seyvillas che è specializzata in case vacanza o sul sito dell’ufficio del turismo delle Sychelles. Non c’è neppure un vero e proprio centro abitato, i negozi principali si trovano in prossimità del porto.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Seychelles, le spiagge più belle sono sull’isola di La Dig...