Viaggio a Copenhagen, capitale della Danimarca e città della Sirenetta

La capitale della Danimarca è considerata da molti la più accogliente e vivibile del nord Europa. Ecco cosa vedere durante un viaggio a Copenaghen

Copenaghen – in danese Kobenhavn – è stata eletta la capitale più vivibile del nord Europa e anche la più accogliente. Piccola ma ricca di attrazioni, è una città che può essere visitata in qualsiasi periodo dell’anno e che sorprende ogni volta.

Se avete intenzione di fare un viaggio nella capitale della Danimarca, dovete sapere che, anche se la lingua ufficiale è il danese, qui tutti parlano inglese, per cui non sarà difficile comunicare con gli abitanti del posto. Vediamo quali sono i principali luoghi di interesse e cosa fare in vacanza a Copenaghen.

Viaggio a Copenaghen, capitale della Danimarca e città della Sirenetta

Guida ai quartieri e al centro di Copenaghen

Copenaghen ha sette quartieri principali, ognuno con una sua identità e caratteristica ben precisa. Un viaggio attraverso i quartieri della città consente di conoscerne le diverse anime.

L’Indre By è il cuore antico della città, sufficientemente piccolo da essere girato a piedi, per poter apprezzare le sue tante stradine dove sono presenti numerosi bar, caffè e ristoranti. Qui c’è anche un Giardino botanico con la più vasta collezione di piante di tutta la Danimarca. Il Giardino di Tivoli, il parco di divertimenti più antico al mondo, è una tappa irrinunciabile soprattutto per le famiglie con bambini. Gli amanti dello shopping troveranno molto interessante la Strøget, una delle strade pedonali più lunghe d’Europa, dove ci sono negozi e boutique delle migliori firme.

Il quartiere di Østerbro è, invece, il più chic di Copenaghen e anche il più sicuro di tutta la città. Qui troverete la Cittadella di Kastellet, una fortezza molto ben conservata e, a Fælledparken, il parco pubblico più grande della Danimarca, la famosa statua della Sirenetta.

Vesterbro è uno dei quartieri più antichi ma sempre molto piacevole da girare. In questa zona c’è il Museo di Copenaghen, il principale della città, e, per chi ama la birra, da non perdere è il Centro Visitatori della birreria Carlsberg. Di sera, un giro nella zona dell’ex macello, ricca di gallerie, bar e ristoranti dove passare dei momenti di relax e svago.

Viaggio a Copenaghen, capitale della Danimarca e città della Sirenetta

Tra i quartieri più alla moda di Copenaghen c’è Nørrebro, famoso per la galleria Airplay, a cielo aperto, per la LiteraturHaus, dove assistere a reading e incontri letterari, e per il Museo della Barbie.

Se state cercando il lusso, allora dovete andare a Frederiksberg, il quartiere benestante. Qui troverete lo zoo di Copenaghen, che piacerà molto anche ai bambini, tanti negozi e ristoranti dove trascorrere ore di relax e Frederiksberg Have, uno dei parchi più grandi e antichi della città.

Il quartiere più nuovo e all’avanguardia della città è Ørestad, costruito sull’isola di Amager. Una zona creata a partire dal 1994, dal design moderno e accattivante. Qui potrete fare il bagno in una delle piscine all’aperto presenti. Nessun problema se visitate la città d’inverno: alcune di queste piscine vengono trasformate in saune nella stagione più fredda.

Il quartiere di Christiania

Un discorso a parte merita il quartiere di Christianshavn, la zona più originale e alla moda di tutta Copenaghen e sede della comunità autonoma di Christiania. Qui ci sono 850 residenti che, in totale autogestione, si autogovernano, in base alla Legge della Città Libera di Christiania del 1989. Christiania è un po’ la roccaforte hippie di tutta la Danimarca, con locali alternativi, strade senza automobili e chioschi dove acquistare e fumare liberamente hashish e marijuana. In questo quartiere c’è anche il Museo Navale Danese.

Viaggio a Copenaghen, capitale della Danimarca e città della Sirenetta

La statua della Sirenetta

Simbolo della città di Copenaghen e principale attrazione della Danimarca è la statua della Sirenetta. In bronzo, adagiata su una roccia di granito, è posizionata a Nyhavn, il porto della città. Alta 1,75 metri, fu commissionata nel 1909 da Carl Jacobsen, figlio del fondatore di Carlsberg, per omaggiare il grande scrittore danese Hans Christian Andersen, autore della celebre fiaba “La sirenetta”. Fu realizzata dallo scultore Edvard Eriksen, che usò sua moglie come modella. La statua è stata imbrattata e vandalizzata numerose volte nel corso degli anni ma resta uno dei monumenti più visitati di Copenaghen.

Cosa visitare a Copenaghen in 3 giorni

Copenaghen ha i numeri di una metropoli, visto che conta circa un milione di abitanti, ma è ben organizzata e raccolta da poter essere girata tutta in tre giorni, anche a piedi o in bicicletta, che è il mezzo più usato in città. Scegliendo un albergo piuttosto centrale, riuscirete a visitare le principali attrazioni in soli tre giorni.

Il primo giorno può cominciare proprio da una visita al Nyhavn, il celebre porto di Copenaghen dove è situata la Sirenetta. Qui, potrete ammirare anche il canale con le graziose casette colorate che caratterizzano il quartiere. La seconda tappa potrebbe essere la Cattedrale di Nostra Signora, chiesa madre della diocesi di Copenaghen e principale luogo di culto luterano. In stile neoclassico, accoglie alcune sculture di Bertel Thorvaldsen. Da qui, potrete visitare il Palazzo di Amalienborg, la residenza dei reali danesi. Ogni giorno, alle 12, c’è il cambio della Guardia Reale. Se volete dedicare un intero pomeriggio alla cultura, è d’obbligo la visita alla Pinacoteca Nazionale, lo Statens Museum for Kunst, che custodisce capolavori di Mantegna, Picasso, Tintoretto, Rubens, Matisse e Rembrandt.

Il secondo giorno, d’obbligo una visita al Castello di Rosenborg, l’antica residenza dei reali, risalente al Rinascimento. All’interno, il Museo delle Collezioni Reali Danesi, contenente la cultura e l’arte dei re dal XVII al XIX secolo. Un salto al Giardino Botanico e a Strøget per fare shopping. Per scattare le migliori foto di Copenaghen da mandare agli amici o condividere sui social, dovete salire sulla Torre Rotonda, la Rundetårn, alta 34,8 metri e da cui godere di una vista a 360 gradi sulla città. Una visita anche al Palazzo del Municipio e ai Giardini di Tivoli vi consentiranno di vedere alcune delle attrazioni più importanti della città.

Viaggio a Copenaghen, capitale della Danimarca e città della Sirenetta

Per il terzo giorno, potrete spostarvi nel quartiere di Christiania, dove ammirare la perfetta organizzazione della comunità autogestita. Attenzione, però, non è possibile scattare fotografie. Il Palazzo di Christiansborg è la sede del parlamento danese, degli uffici del primo ministro e della suprema corte di Danimarca ed è un edificio costruito con stili diversi. Il Teatro dell’Opera, invece, è uno degli edifici più interessanti di tutta la città e merita sicuramente di essere visitato. Obbligatoria, per il terzo giorno, una visita appena fuori città, a Helsingør, a circa 50 chilometri da Copenaghen. Qui c’è il famoso castello di Kronborg, detto anche “il castello del principe Amleto”, perché qui William Shakespeare ha ambientato le vicende di una delle sue più famose tragedie. La serata può concludersi in uno dei tanti ristoranti o locali presenti in ogni quartiere.

Viaggio a Copenaghen, capitale della Danimarca e città della Sirenetta

La vita notturna di Copenaghen

Copenaghen è una città che offre molto sia dal punto di vista culturale che del divertimento e di sera la vita è sempre molto frenetica. I più giovani si divertiranno in una delle tante discoteche presenti nelle zone di Vesterbro, Narrerò e Østerbro, mentre le persone più adulte si fermeranno in una birreria o uno dei wine bar o jazz club a Strøget. Chi vuole vivere la notte in tranquillità, mangiando in un ristorante più raffinato, deve spostarsi nella zona di Nyhavn. A Copenaghen la notte ha la stessa importanza del giorno e si trovano alternative per ogni esigenza.

Viaggio a Copenaghen, capitale della Danimarca e città della Sirenetta

Crociera tra i canali di Copenaghen

Un altro modo per scoprire la città di Copenaghen è quello di fare una crociera sui suoi canali. Si può scegliere di fare un tour tradizionale oppure prendere delle piccole imbarcazioni private. Chi è in coppia, può optare per un tour romantico in gondola. Ogni crociera comprende anche una guida, che illustra, in danese o in inglese, i posti toccati durante il tragitto. Se siete fortunati, potete trovare una guida che conosce anche l’italiano.

Copenaghen e il cinema

Copenaghen è stato il set di alcuni film; il più noto è The Danish Girl diretto da Tom Hooper con Alicia Vikander e girato nella città danese nella primavera del 2015.

Come arrivare a Copenaghen

Copenaghen è raggiungibile dai principali aeroporti italiani, sia con voli di linea che con voli low cost. Tra queste, Easyjet parte ogni giorno da Milano per Copenaghen a costi molto bassi, mentre la compagnia di bandiera norvegese Norwegian collega Roma, Milano e Pisa alla capitale danese con biglietti accessibili a tutti. Altre compagnie che volano dall’Italia a Copenaghen sono la spagnola Vueling e Scandinavian Airlines.

Viaggio a Copenaghen, capitale della Danimarca e città della Sirenetta

Viaggio a Copenhagen, capitale della Danimarca e città della Sir...