Arkoi, l’isola quasi disabitata è l’ultimo paradiso della Grecia

La piccola isola greca di Arkoi è il luogo ideale per trovare un po' di relax lontano dalla calca dei turisti

La piccola isola di Arkoi (questo è il suo nome greco, ma è conosciuta anche come Akri) è un luogo tra i meno popolati dell’Egeo, e forse proprio per questo motivo costituisce un gioiellino assolutamente da esplorare. Essendo fuori dalle classiche rotte turistiche, è ancora una destinazione incontaminata, dove si può assaporare la vera essenza della Grecia. Certo, non ci sono molte attrazioni, ma tantissime bellezze tutte da scoprire.

Arkoi fa parte dell’arcipelago del Dodecaneso, un gruppo di bellissime isole situate nel mar Egeo, a poca distanza dalle coste della Turchia. È tra le più piccole e le meno popolose della zona, conta appena una cinquantina di abitanti: pensate che la sua scuola, nel 2019, aveva solamente uno studente! Nonostante le dimensioni ridotte – sono solamente 7 km quadrati di estensione – è un luogo molto affascinante e ricco di sorprese naturali che aspettano solamente di essere scoperte.

arkoi

La piccola isola di Arkoi – Foto: 123rf

Non sono molti i viaggiatori che si avventurano su questo fazzoletto di terra. La maggior parte dei turisti che vi approda è composta da persone che compiono un’escursione quotidiana partendo dalle isole vicine, come Lipsi e Patmos. Il territorio di Arkoi è piuttosto arido e la vegetazione è limitata ad ampi spazi verdi ricchi di ulivi. Anche la fauna è piuttosto ridotta, dal momento che vi si possono trovare principalmente capre e asini. Al contrario, la vita subacquea è tra le più floride della Grecia, soprattutto perché l’area non ha mai sofferto lo stress del turismo.

L’unico centro abitato dell’isola è quello che si affaccia sul porticciolo di Arkoi, ed è un piccolo nucleo di casette bianche a ridosso di un’insenatura naturale davvero suggestiva. Alle spalle del porto, c’è una collina che ospita le rovine di un’acropoli, punto d’osservazione perfetto per ammirare le splendide acque cristalline dell’Egeo. Le coste dell’isola sono per la maggior parte rocciose e frastagliate, ma ci sono alcune calette sabbiose davvero bellissime. Questa è la meta perfetta per chi ama fare snorkeling, perché la flora e la fauna in queste zone sono davvero ricche.

Una delle spiagge più pittoresche è quella di Tiganakia, nella parte meridionale dell’isola. Il fondale digrada dolcemente verso il largo, dove l’acqua assume una tonalità di blu a dir poco spettacolare. Tutt’attorno ad Arkoi sorgono altri piccoli isolotti, quasi a formare un arcipelago in miniatura. Merita assolutamente una visita la piccola Marathi, poco più di uno scoglio dove si trova persino una taverna con stanze da affittare. Qui si trova solamente una spiaggia, che però è un minuscolo capolavoro. Per raggiungerla, ci vogliono appena due minuti dal porto di Arkoi, quindi non potete assolutamente farvela sfuggire.

arkoi

La spiaggia di Arkoi – Foto: 123rf

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Arkoi, l’isola quasi disabitata è l’ultimo paradiso della...