Nalles, il paese delle rose, è un luogo da fiaba

Immerso in un paesaggio caratterizzato da vigneti e meleti, questo borgo dell'Alto Adige è conosciuto per essere il paese delle rose

Immerso in un paesaggio caratterizzato da vigneti e meleti, Nalles è conosciuto per essere il paese delle rose.

Ogni giardino qui ha il proprio roseto che fiorisce tra l’estate e l’autunno. Le rose vengono piantate anche vicino alle vigne per evitare gli attacchi di insetti che potrebbero intaccare gli acini e quindi rovinare la vendemmia.

Leggenda vuole che un gruppo di operai fosse rimasto intrappolato in una caverna per giorni. Gli abitanti del borgo, preoccupati per i loro cari, decisero di accogliere il loro ritorno con mazzi di rose profumate. E così fu: quando finalmente riuscirono a liberarsi ad attenderli c’erano centinaia di coloratissime rose.

nalles-paese-rose

La presenza di numerose varietà di splendide rose nel paese, nel 2015 ha anche fornito lo spunto per indire la Giornata delle rose che quest’anno si tiene il 26 maggio. Per la prima volta sarà eletta anche una Miss che avrà il compito di promuovere il paese di Nalles in tutte le manifestazioni.

Al centro della festa delle rose, organizzata dalle contadine di Nalles e dall’ufficio del turismo, sono la bellezza di questo fiore e i suoi svariati utilizzi, dalle bevande al cibo fino ai gioielli.

Anche in cucina la rosa riveste un ruolo di rilievo a Nalles. Dai cioccolatini alle torte, dai succhi al vino, tanti sono i prodotti a base di rosa che si possono assaggiare e acquistare. In onore di questo fiore, anche la cantina Nals Margreid imbottiglia ogni anno un vino moscato rosa chiamato Rote Rose.

Jutta Ebner a Nalles ha un maso, il Kräutererbe Bacherhof, circondato da un giardino di erbe aromatiche e di tante rose profumate. Qui organizza workshop per i propri ospiti e per tutti i turisti che vengono in vacanza a Nalles, in cui insegna a preparare, con le proprie mani, ricette e prodotti di bellezza a base di rose (e di altre erbe).

maso-babcherohof-nalles

A metà strada tra Bolzano e Merano, il paesino di Nalles è adagiato sul fondovalle della Val d’Adige, ai piedi di monti dominati da piccoli castelli poco conosciuti, come Castel del Cigno e Castel Bavaro, lungo l’antica strada romana, la Via Claudia Augusta. Lo testimoniano i resti di una casa romana scoperta solo nell’autunno del 2005 e i cui scavi sono ancora in corso.

Nalles è attraversato anche dalla Strada del vino (Weinstrasse), un sentieri ciclo-pedonale che costeggia i vigneti, meta prediletta dei turisti che da qui possono proseguire lungo l’articolata rete di piste ciclabili che l’Alto Adige offre agli appassionati delle due ruote.

nalles-strada-vino-alto-adige

Nalles, il paese delle rose, è un luogo da fiaba